Quesito

Salve Padre Angelo
Sono A…..volevo parlare di alcune cose:
L’altro giorno a scuola, dato che non si faceva lezione perchè mancavano i prof ci hanno fatto vedere un film sull’emafroditismo. Lasciando perdere il discorso che fece un prof …dato che era per certi versi errato, cioè diceva che Dio qualunque esso sia, ha creato non solo uomo e donna, ma tanti altri tipi di umani o animali con cromosomi diversi ad esempio XXY ecc… chi conosce la Bibbia sa benissimo che Dio ha creato il MASCHIO e la FEMMINA e tutti gli altri esseri, sono venuti fuori dal disastro universale del peccato originale, come ad esempio le lumache che presentano entrambi gli organi riproduttivi ecc…
A parte questo, il film visto in alcuni punti era di un’immoralità assurda… non era un film pornografico ma più che altro tragico e secondo quel prof riusciva a dare l’insegnamento di non discriminare le persone emafrodite, ma il fine non giustifica i mezzi, dato che in alcune scene si andava oltre la normale consuetudine…. io cercai di tenere gli occhi bassi per non vedere tali sconcezze (addirittura c’erano scende di nudità, rapporti sessuali e masturbazione non espliciti come in un film pornografico ma quasi….in teoria dovevano dar l’idea delle frustrazioni di queste persone) e sono anche stato preso in giro dai miei compagni dato che ho la nomina del moralista e del difensore della chiesa, (mi consolano le parole del Signore nel vangelo di Matteo: Beati siete voi quando vi insultano e vi perseguitano, quando dicono falsità e calunnie contro di voi perchè avete creduto in me. Siate lieti e contenti, perchè Dio vi ha preparato in cielo una grande ricompensa: infatti, prima di voi, anche i profeti furono perseguitati. Infatti ho provato in mille modi di far ragionare i miei compagni, perchè loro non riescono a capire la mia diversità dalla massa, ad esempio io non dico parolacce, non faccio commenti sconci riguardo alle ragazze e non considero il sesso come divertimento. Cosa che va completamente fuori strada dalla concezione dei ragazzi….tra cui molti (che ho sentito parlare in prima persona) che pensano che nella chiesa ci siano solo pedofili e che Dio ha creato l’uomo, ma poi se ne è pentito infliggendo condanne.
Ora mi chiedo….vedendo le scene di questo film…ho commesso peccato o mi sono comportato bene? (Anche se più che altro per me è stata una VIOLENZA MORALE, è vero potevo uscire dall’aula ma dato che erano presenti molte classi e data la mia nomina ho ritenuto che uscendo non avrei fatto altro che peggiorare la situazione, i miei compagni avrebbero innalzato un polverone di accuse…inoltre mi sono portato un senso di inquinamento per tutta la giornata dato che mi tornavano alla mente alcune scene poco dignitose).
Chiedo perdono se sono stato troppo lungo nella narrazione, e la ringrazio molto…  le sue risposte sono chiare e precise e riescono a far capire molte cose.


Risposta del sacerdote

Carissimo A…,
1. sei stato molto lucido non solo nel descrivere tutto quanto è successo, ma anche nelle tue varie argomentazioni.

2. Mi domando solo: c’è qualcuno che mette in discussione la pari dignità di tutte le persone umane, anche se fossero portatrici di qualche difetto?
Anche gli ermafroditi sono persone umane, con la medesima dignità di tutte le altre. Nessuno lo mette in discussione.
Penso che nessuno tra voi abbia pensato diversamente.

3. Desidererei però che si fosse coerenti con questo: anche gli ermafroditi che si trovano nel grembo della loro madre hanno la medesima dignità di tutti gli altri bambini che si trovano in grembo alla madre.
Perché allora permettere l’aborto eugenetico (per evitare che nasca un bambino handicappato)? Non è discriminazione questa?
Anzi, non solo è una discriminazione, ma la peggiore delle discriminazioni perché si porta fino all’uccisione di un essere umano diverso dalle nostre aspettative.

4. Vengo ora alla tua domanda.
In riferimento al tuo comportamento puoi stare tranquillo, non hai commesso nessun peccato.
Ti è stata fatta violenza morale, come tu stesso affermi. E durante il filmato ti sei comportato bene: hai cercato di non vedere immagini che erano offensive anche per chi le guardava.

5. Ma desidero sottolineare un’affermazione che hai fatto: “inoltre mi sono portato un senso di inquinamento per tutta la giornata dato che mi tornavano alla mente alcune scene poco dignitose”.
È questo infatti il male o peccato legato a certe immagini: guardarle non è la stessa cosa che dimenticarle. No, rimangono in noi e si riaffacciano in continuazione alla mente con tutto il loro potere inquinante. Non ti sei più sentito libero interiormente. C’era una dipendenza, sebbene non voluta.
Per questo hai detto bene che quel professore ti ha usato violenza.
Con il pretesto di insegnare a non discriminare, di fatto con quelle scene è entrato con violenza nella mente degli studenti. Vedere quelle immagini non è la stessa cosa che sapere una data di storia, per quanto importante.
La sessualità va sempre a toccare l’intimo nucleo di una persona.

Ti auguro un felice proseguimento delle feste pasquali, ti ricordo al Signore e ti benedico.
Padre Angelo