Quesito

Caro Padre Angelo,
la ringrazio per la risposta e approfitto della sua disponibilità per porle un altro quesito sul tema della Genesi, che é la parte della Bibbia per me più difficile da capire. Se Adamo ed Eva non avessero peccato e fossero rimasti nel paradiso terrestre come si sarebbe moltiplicato il genere umano? Il nostro pianeta terra, come è facilmente intuibile, non potrebbe contenere una umanità immortale.
Forse l’universo sì, ma allora come avrebbe potuto essere la coesistenza umana se fosse continuata nel Paradiso terrestre?
La saluto cordialmente
Pietro


Risposta del sacerdote

Caro Pietro,
anche se non ci fosse stato il peccato originale, non saremmo sempre rimasti di qua.
Infatti il motivo per cui Dio ci ha creati è quello di ammetterci alla Comunione con sé nella visione e nel gaudio del Paradiso.
La vita presente avrebbe sempre avuto carattere di preparazione alla vita eterna.
Nell’ipotesi, dunque, che Adamo non avesse peccato, gli uomini – al termine dei loro giorni – sarebbero stati trasferiti in cielo senza passare attraverso le sofferenze, la morte e il lutto.
Questa è la sentenza comune.
Ti ringrazio, ti prometto una preghiera e ti benedico.
Padre Angelo