Questo articolo è disponibile in: Italiano

Quesito

Buongiorno,
Volevo chiederle semplicemente: è più grave l’eresia o lo scisma?
Cordiali saluti

 


 

Risposta del sacerdote

Carissimo,
1. va precisato anzitutto che cosa significhi eresia e che cosa significhi scisma.
L’eresia consiste nella negazione pertinace di una verità di fede.
È pertinace chi, richiamato dall’errore, va avanti lo stesso nella propria convinzione sbagliata.
L’eresia di per sé è un peccato contro la fede.
Lo scisma invece è “è il compiacersi nella disunione dell’assemblea dei fedeli, conservando le convinzioni ed il culto di tutti gli altri” (Sant’Agostino, Contro Fausto).
È un peccato contro la virtù teologale della carità.

2. Quale è il più grave tra i due?
Per San Tommaso il primo, e cioè la fede. Ecco il suo ragionamento:
Eresia e scisma si distinguono tra loro in base alle cose cui direttamente si contrappongono. Infatti l’eresia si contrappone alla fede; lo scisma invece si contrappone all’unità della carità esistente nella Chiesa
Ma chi è privo di fede è privo anche di carità perché si slega dall’obbedienza al Papa.
Pertanto “chi è eretico è anche scismatico; non però viceversa, come nota San Girolamo: "Penso che tra scisma ed eresia ci sia questa differenza, che l’eresia implica un dogma sbagliato, mentre lo scisma si limita a separare dalla Chiesa".

3. “Lo scisma però è la via che conduce all’eresia perché come dice San Girolamo "lo scisma da principio può essere diverso dall’eresia; ma non c’è uno scisma il quale non si costruisca un’eresia, per giustificare la propria separazione dalla Chiesa" (Somma teologica, II-II, 39, 1, ad 3).

4. Il padre Tito Sante Centi, nel tradurre e commentare quest’affermazione di San Tommaso scrive: “La storia di tutti gli scismi dimostra in modo inequivocabile la verità di queste affermazioni: vedi, p. es., lo scisma greco e lo scisma anglicano.
Non bisogna però dimenticare che costituendo lo scisma una specie distinta di peccato, può arrestarsi senza giungere all’eresia, come avvenne nel grande scisma d’Occidente [1378-1417]” quando vi furono due papi e anche tre papi ma senza giungere a eresie.

Ti benedico e ti ricordo al Signore.
Padre Angelo