Se i laici possano amministrare l’Eucaristia

Se i laici possano amministrare l’Eucaristia

Quesito

Caro Padre Angelo,
Mi è capitato qualche tempo fa che, durante la veglia di Pasqua, il ministro desse l’incarico a due o tre laici (uomini e donne che frequentano abitualmente) di andare agli angoli della chiesa e distribuire l’Eucarestia.
E’ una cosa lecita?
Grazie ancora per il suo tempo.
Giorgia S.


Risposta del sacerdote

Cara Giorgia,
La santa Comunione, oltre che dal sacerdote, può essere distribuita dal diacono o dall’accolito.
Quando questi mancano e vi è un grande numero di persone da comunicare, il sacerdote si fa aiutare da alcuni “ministri straordinari” dell’Eucaristia. Questi sono persone che hanno fatto un breve corso e sono state abilitate dal Vescovo ad aiutare il parroco nel dare la Santa Comunione.
Tali persone possono essere suore, religiosi o anche laici.
Nel caso da te accennato, penso che il parroco si sia fatto aiutare da queste persone, le quali hanno ricevuto tale mandato.
Ti ringrazio per la domanda, ti ricordo nella preghiera, ti saluto e ti benedico.
Padre Angelo