Quesito

Caro Padre Angelo,
le scrivo di nuovo per una questione che mi fa molto soffrire.
Ho una sorella più grande di me di dieci anni. E’ cattolica, va a Messa, però crede in tante altre cose che non c’entrano niente con la nostra religione.
Fa reiki, crede nella reincarnazione, dice che le anime sono preesistenti al corpo e che ogni anima deve fare un percorso, che c’è un corpo astrale e un altro… non so come, e così via. Se le si dice che la nostra religione non crede questo, risponde che, nel Vangelo, Gesù parla della reincarnazione e che, al concilio di Nicea, la Chiesa ha detto che la reincarnazione non esiste, ma prima di questo concilio i Cristiani ci credevano e anche gli Ebrei, che ci credono ancora. Se si afferma che il catechismo della Chiesa cattolica e tutto il suo magistero sono contrari a queste teorie, risponde che la Chiesa ha sbagliato tante volte e continua a sbagliare. Per quanto riguarda me, quando provo a contrastarla mi fa capire (gentilmente, per carità!) che sono indietro, che devo ancora fare un “percorso”, che ho bisogno di attaccarmi a delle sicurezze perchè sono insicura, che sono rigida; in pratica: ho dei problemi che mi impediscono di accogliere la “verità”.
Io credo che sia caduta in una eresia e/o, quantomeno, nel sincretismo, ed è impregnata di queste teorie. Io prego per lei, ma a volte mi scoraggio e poi non riesco ad affrontare il problema, anche perché non sono ferrata in materia e, oltretutto, qualche volta mi mette dei dubbi. Mi impappino, non so cosa rispondere e rimango lì, come una scema…Io prego per lei e, anche con il silenzio, manifesto di non credere in queste cose.
CHE FATICA! E’ quasi peggio questo dell’ateismo! Non saprei cosa scegliere…
Grazie per la sua preziosa attenzione…
Rosaria


Risposta del sacerdote

Cara Rosaria,
1. mi verrebbe da dire che tua sorella non è più cristiana. È un’affermazione dura, ma purtroppo è così.
È vero che va a Messa, ma interpreta il Vangelo a modo suo e cioè andando fuori strada.

2. Quando mai il vangelo o la Chiesa primitiva sono stati d’accordo con la reincarnazione? San Paolo o chi per lui nella lettera gli ebrei dice chiaramente: “è stabilito per gli uomini che muoiano una volta sola” (Eb 9,26). E tutti gli ammonimenti di Cristo a essere pronti perché non sappiamo né il giorno né l’ora?
Chissà tua sorella quante vite ha vissuto precedentemente: trenta o quaranta! Potresti chiederle quando è vissuta, che cosa faceva, come mai non ricorda più niente!
Viene da dire, ma nel senso più vero e più tragico della parola: robe da matti!

3. Circa il Reiki è sufficiente quanto riportare quanto afferma la Conferenza Episcopale degli Stati Uniti (29 marzo 2009): “Il Reiki, medicina alternativa giapponese, manca di credibilità scientifica ed è estranea alla fede cristiana, e per questo motivo è inaccettabile per le istituzioni sanitarie cattoliche”.

Aggiungo la mia preghiera alla tua.
Che il Signore la benedica.
Padre Angelo