Ho un grande stupore in me perché dopo alcuni eventi in un tempo così breve la mia vita si è riempita di grazia!

////Ho un grande stupore in me perché dopo alcuni eventi in un tempo così breve la mia vita si è riempita di grazia!

Ho un grande stupore in me perché dopo alcuni eventi in un tempo così breve la mia vita si è riempita di grazia!

Quesito

Carissimo Padre Angelo,
il cammino effettuato nell’anno della misericordia, il perdono ricevuto, l’iscrizione alla confraternita del S Rosario hanno aperto in me un varco a Dio.
La mia vita ha sempre camminato accanto a Dio padre, ma ora i miei occhi vedono meglio.
Il pentimento e la pulizia che la confessione sincera ha fatto nel mio cuore, ha permesso di aprirmi alla contemplazione dei misteri del Rosario, recitandolo ogni giorno in chiesa.
La confessione, al massimo ogni tre settimane è divenuta una vera necessità, certamente a volte ho meno da dire in questo momento, ma io mantengo fede alla mia scelta che mi fa rinascere nuova, ogni volta!
Ormai da mesi, riesco a partecipare all’Eucarestia quotidiana: il tempo nella giornata si moltiplica anche quando son presa da impegni di lavoro, di mamma e moglie.
Chiedo sempre a Gesù di divenire suo tabernacolo senza crepe, perchè tutto il suo amore rimanga nel mio cuore e la mia vita divenga segno del suo amore per la mia famiglia e quanti incontro.
Ho un grande stupore in me, misto a gioia e riconoscenza, perché in un tempo così breve, la mia vita si è riempita di grazia!
Ho letto cosa scrive S. Tommaso a proposito della Grazia per non usare questo termine sciupandolo, e giungo alla conclusione che la mia vita è veramente piena di Grazia.

In breve ho letto alcuni libri per rinforzare la mia fede e devo dire che ne ho tratto grandi insegnamenti preziosi.
S. Luigi, Trattato delle vera devozione a Maria
Giovanni Paolo II, Rosarium Virginis Mariae
Paolo VI, Marialis cultus
S. Alfonso Maria de Liguori, Le glorie di Maria e Visite al SS Sacramento
Storia di un’anima
Francesco di Sales, Filotea
leggo anche Il dizionario enciclopedico del pensiero di San Tommaso, Battista Mondin.

Ho desiderio di incontrare un padre che mi accompagni nella direzione spirituale, mi sembra di avere identificato un domenicano adatto a me, a …
Lo frequento per la confessione, e all’interno di questa vi è modo di parlare. Sinceramente non so bene come si porti avanti la direzione spirituale, potrei persino fare una pessima figura!…
Tuttavia il padre è parso attento nel comprendermi.

Insomma, "grandi cose ha fatto il Signore per me!"
Questo "bene", ora  lo leggo ancora più chiaramente negli occhi di mio marito: una grazia averlo accanto, con la sua fede silenziosa ma profonda, ed il suo rispetto per la mia persona tutta, fin dai tempi del fidanzamento, quando abbiamo deciso di vivere castamente quel periodo.
Anche le mie figlie, alle prese con gli studi universitari e la vita dedicata ad impegni parrocchiali son segno dell’amore di Dio, ed ogni giorno le affido a Maria.

Nessun vanto in questo, solo un grande grazie a Dio!

Ora chiedo al mio padre Angelo:
– La mia volontà e costanza nella preghiera, basteranno a conservare questo stato di grazia ed arricchire la mia fede?
– Ho imparato a vedere "la milizia angelica" come una ricchezza aggiunta.
Un tempo, quasi mi infastidiva leggere le sue risposte, date quante persone si trovano in situazione impura.
Per questo mi pareva che l’adesione alla Milizia fosse "riservata" a chi facilmente cade da solo, nel peccato impuro.
Ora la vedo come un aiuto a conservare la castità all’interno della coppia: capita di cadere nel desiderio di "giocare" con il proprio marito solo per divertimento!
Io stessa ho invocato S. Tommaso perchè questo non accadesse e la sua forza è divenuta realtà, facendo percepire ancora più preziosa la nostra intima relazione!
– Come mai la maggior parte delle persone che aderiscono alla Milizia sono uomini? Per tradizione è riservata a loro?
Sinceramente penso che non vi sia molta differenza, a proposito di purezza fra uomini e donne, spesso un uomo cade quando accanto ha una donna che lo spinge a farlo e viceversa.

La ricordo nella preghiera affinché molti cuori vengano aperti, come il mio, attraverso questo suo prezioso servizio portato avanti con tanta cura e preparazione!


Risposta del sacerdote

Carissima,
1. sono contento del rinnovamento nella tua vita spirituale a partire dall’adesione alla Milizia Angelica.
È proprio vero: “Insieme con essa mi sono venuti tutti i beni; nelle sue mani è una ricchezza incalcolabile” (“venerunt autem mihi omnia bona pariter cum illa”, Sap 7,11).

2. È vero che la maggior parte di coloro che aderiscono alla Milizia Angelica sono uomini.
Come mai?
È una mia opinione e sono pronto a correggerla: forse che perché sono più carnali e avvertono di più le cadute.
Le donne anche nella loro vita affettiva mettono tutto se stesse sicché in certi comportamenti dissocianti con la legge morale sono convinte di amare in maniera pura.

3. Sono contento di sapere che l’appartenenza alla Milizia Angelica ti aiuta a vivere l’amore coniugale in maniera ancora più bella
Adesso avverti che la castità è un bene che non si conserva da solo, ma va conquistato e ravvivato senza sosta.

4. Sono contento anche che abbia trovato un sacerdote domenicano che sta diventando il tuo confessore. È un bel dono.
Hai ben da ringraziare il Signore.

5. Per portare avanti la direzione spirituale è sufficiente il più delle volte confessarsi con il medesimo confessore.
Non è necessario tirare fuori chissà quali argomenti o mettersi a trattare di volta in volta qualche questione spirituale.
Pertanto vai avanti con umiltà, ripetendo nelle tue confessioni i medesimi peccati.
A distanza di anni sarai contenta di questa perseveranza col medesimo confessore, che diventerà per te – quasi senza che te ne accorga – come il padre spirituale della tua anima.

6. Continua con il ritmo che mi hai descritto.
È così che si conserva e si incrementa la vita di grazia.
Custodisci la presenza di Gesù nel tuo cuore, come in un tabernacolo senza crepe, come mi hai detto con bella e significativa espressione.
In tal modo – senza ostentazione – spandi attorno a noi il buon profumo di Cristo, come dice San Paolo in 2 Cor 2,15.

6. Le buone letture aiutano molto e i testi che mi hai indicato sono ottimi.
Alcuni, in particolare, accendono o ravvivano ben presto la fiamma dell’amore di Dio che se non viene alimentata si affievolisce.

Ti ringrazio del ricordo nella preghiera.
Tra breve scendo per la celebrazione della Messa e ti ricorderò insieme con tutta la tua famiglia.
Ti benedico.
Padre Angelo