Cari Amici domenicani,
vorrei conoscere la Vs parola sulla validità della messa prefestiva che io adoro frequentare perché più raccolta.
Grazie


Risposta del sacerdote

Carissimo,
1. non c’è nulla da dire sulla validità della Messa vespertina del giorno precedente la festa.
Non siamo noi a determinare le condizioni per l’osservanza del terzo precetto decalogo, ma la Chiesa. E la Chiesa dice: “Soddisfa il precetto di partecipare alla Messa chi vi assiste dovunque venga celebrata nel rito cattolico, o nello stesso giorno di festa, o nel vespro del giorno precedente” (Codice di Diritto Canonico, 1247, Catechismo della Chiesa Cattolica 2180).

2. Tu dici che la Messa prefestiva è più raccolta.
Questo è un giudizio soggettivo: dipende da luogo a luogo e da come viene celebrata.

3. In ogni caso, anche se si partecipa alla Messa nel vespro del giorno precedente va ricordato che la domenica rimane il Giorno del Signore.
Il Catechismo della Chiesa Cattolica ricorda che questo giorno si caratterizza per 4 realtà:
il culto dovuto a Dio,
la letizia propria del giorno del Signore,
la pratica delle opere di misericordia e
la necessaria distensione della mente e del corpo
(CCC 2185).
Per quanto è possibile tutte e quattro vanno vissute in pienezza.

Ti ringrazio del quesito, ti ricordo al Signore e ti benedico.
Padre Angelo