Quesito

Carissimo Padre Angelo
Sono di nuovo qui a disturbarla, ma lei è veramente prezioso per noi. Peccato che le risposte vengano pubblicate con tanto ritardo, ma ci accontentiamo di buon grado.
Ogni giorno leggo le risposte pubblicate e vorrei, se la sua pazienza non è finita, riprendere il discorso dell’esorcismo.
Certamente a me non sfiora neanche l’idea di provare a fare un esorcismo, con la poca fede che ho certamente il demone mi concerebbe per le feste. Però lei cita sempre il versetto degli Atti dove il demone dice di conoscere bene Gesù e di sapere chi era Paolo ecc. ecc. Esiste nel Vangelo (non mi ricordo quale) un passo dove gli Apostoli riferiscono a Gesù di aver impedito a dei tali di scacciare i demoni nel Suo nome perché non erano Apostoli e Gesù dice che hanno fatto male perché chi non è contro di noi è con noi.
A lume di questo versetto cosa mi può dire di nuovo? Ci sono persone, che la gente addita a Santi viventi, che i demoni li scacciano veramente.
Un’altra cosa Le volevo chiedere: nella casa di mio fratello ogni tanto sparisce qualche cosa, riappare dopo qualche giorno in posti ben visibili. Gli oggetti cambiano di posto, si sentono rumori, ombre che si muovono ecc.
Mia moglie sin da piccola ogni notte vedeva suo nonno che era morto da più tempo. Da dire che lei non lo conosceva. L’ha riconosciuto in foto dopo molto tempo.
In seguito ha avuto ancora visioni. Una notte suo padre gli è apparso chiedendo preghiere perché, a suo dire, “non riusciva a salire”. Ebbene mia moglie nella casa di mio fratello ha visto una vecchina. E’ stata una visione di pochi secondi, ma lei è sicura di averla veduta.
Mia moglie ha poca fede, non va in Chiesa, nonostante io cerchi in tutti i modi di “trascinarla” sulla via del Signore.
Lei cosa ne pensa? Dovrei chiedere un’udienza al Vescovo e parlarle di tutto questo? o parlarne prima con il Sacerdote dove io vado sempre a Messa?
Grazie per una sua risposta.
Le chiedo una Sua speciale benedizione
Mauro


Risposta del sacerdote

Caro Mauro,
1. Lc 9,49-50: “Giovanni prese la parola dicendo: «Maestro, abbiamo visto un tale che scacciava demòni nel tuo nome e glielo abbiamo impedito, perché non è con noi tra i tuoi seguaci». Ma Gesù gli rispose: «Non glielo impedite, perché chi non è contro di voi, è per voi»”.
Gesù non dice che gli Apostoli abbiano fatto male, che vede mossi da zelo sincero.
Vuole però che questo zelo non sia eccessivo.
Ecco il senso della frase: chi fa miracoli invocando il nome di Gesù, riconosce la potenza di questo nome, e benché non sia uno dei discepoli, promuove l’onore di Gesù e non potrà essergli nemico.
Per questo Gesù dice: “Non glielo impedite”.
Pertanto, a rigore, anche un fedele laico potrebbe cacciare demoni.

2. Ma la Chiesa riserva solo agli esorcisti autorizzati dal vescovo la preghiera di Leone XIII.
È un atteggiamento prudenziale.
Non vuole che si ripeta per chi ha poca fede quanto si legge in Atti 19,13-16: “Alcuni esorcisti ambulanti giudei si provarono a invocare anch’essi il nome del Signore Gesù sopra quanti avevano spiriti cattivi, dicendo: «Vi scongiuro per quel Gesù che Paolo predica». Facevano questo sette figli di un certo Sceva, un sommo sacerdote giudeo. Ma lo spirito cattivo rispose loro: «Conosco Gesù e so chi è Paolo, ma voi chi siete?». E l’uomo che aveva lo spirito cattivo, slanciatosi su di loro, li afferrò e li trattò con tale violenza che essi fuggirono da quella casa nudi e coperti di ferite”.

3. Per eliminare quello che succede nella casa di tuo fratello è necessaria una benedizione.

4. È difficile interpretare i sogni.
Quelli fatti da tua moglie, molti li interpretano come richiesta di preghiere e di suffragi.
Suffragare i morti, soprattutto con la celebrazione di Messe e la Santa Comunione fatta per loro. è una cosa sempre molto lodevole.

5. Per tutti i fenomeni da te descritti, non è necessario andare dal vescovo.
È sufficiente il colloquio con un buon sacerdote.

Ti ringrazio per la stima e la fedeltà con cui ci segui.
Ti prometto una particolare preghiera e ti benedico secondo la tua richiesta.
Padre Angelo