Vorrei chiederle se è vero che il diavolo è la causa di tutti i mali del mondo e di tutti i nostri peccati

////Vorrei chiederle se è vero che il diavolo è la causa di tutti i mali del mondo e di tutti i nostri peccati

Vorrei chiederle se è vero che il diavolo è la causa di tutti i mali del mondo e di tutti i nostri peccati

Quesito

Caro padre,
vorrei chiederle se è vero che il diavolo è la causa di tutti i mali del mondo e dunque di tutti i nostri peccati
Assicuro un ricordo durante la preghiera per lei e per il suo ordine.
Distinti saluti.
Michele


Risposta del sacerdote

Caro Michele
1. San Tommaso dice che le cause del peccato possono essere interne o esterne.
Le cause interne si riducono ad una sola: la nostra volontà.
Dio solo infatti potrebbe muovere efficacemente la nostra volontà. Ma non la muove mai al peccato.
Vi possono essere le suggestioni del diavolo sulla nostra immaginazione. Ma queste suggestioni non costringono mai al peccato, semplicemente lo inducono (Somma teologica I-II, 80, 1).

2. Le cause esterne del peccato sono costituite dagli oggetti che tentano le persone. E nella tentazione può infilarsi il diavolo.
Ma non dobbiamo dire che causa di ogni nostro peccato sia il diavolo.
Scrive San Tommaso:
Il demonio è causa occasionale e indiretta di tutti i nostri peccati in quanto fu lui a indurre il primo uomo a quel peccato dal quale la natura umana fu viziata in modo da rendere noi tutti proclivi alla colpa: come si potrebbe dire che è causa della combustione colui che ha seccato la legna, da cui deriva la sua facilità a bruciare.
Direttamente però il demonio non è la causa di tutti i peccati umani, nel senso che li suggerisca tutti”.
E porta questa motivazione: anche se il demonio non esistesse, gli uomini avrebbero ugualmente desideri smodati e sensuali.
Non tutti i peccati dunque sono suscitati dal demonio (Somma teologica I-II, 80, 4). Il peccato pertanto dipende sempre dal libero arbitrio.

3. Può succedere, come avviene nei posseduti dal demonio, che il diavolo possa costringere a compiere atti che nel loro genere sono peccaminosi, ma non si tratta di peccati personali.
Dice san Tommaso: “se l’uso della ragione viene totalmente impedito dal demonio col turbamento dell’immaginazione e dell’appetito sensitivo, qualunque cosa uno faccia non gli è imputata a peccato” (Somma teologica I-II, 80, 3).
E conclude: “Perciò è evidente che il demonio non può il alcun modo costringere l’uomo a peccare” (Ib.).

4. Mi chiedi espressamente se il demonio sia la causa di tutti i mali del mondo.
La risposta è chiara: è causa di molti mali, ma è sempre causa indiretta.
Il peccato è sempre direttamente imputabile all’uomo.

Ti ringrazio della domanda, ti assicuro una preghiera e ti benedico.
Padre Angelo