Se le anime del Purgatorio possano pregare per noi

Se le anime del Purgatorio possano pregare per noi

Quesito

Caro Padre Angelo,
Mi chiedo se le anime del Purgatorio possano intercedere per noi? Sono vicine ai loro cari? Oppure lo sono solo le anime dei santi?
Mille grazie per il lavoro che svolge la ricorderò nella preghiera.
Luca


Risposta del sacerdote

Caro Luca,
Essendo ormai fuori del tempo, le anime del Purgatorio non possono meritare.
Per questo san Tommaso d’Aquino dice: “Coloro che sono in Purgatorio, sebbene siano superiori a noi a motivo dell’impeccabilità, sono tuttavia inferiori a noi per le pene che soffrono, e sotto questo aspetto non sono in condizione di poter pregare per noi, ma piuttosto hanno bisogno di preghiere (“non sunt in statu orandi, sed magis ut oretur pro eis”; Somma Teologica, II-II, 83, 11, ad 3).
Altri teologi sostengono invece che possono pregare per noi (San Roberto Bellarmino, Suarez…), in questo senso però: che le loro opere buone, compiute in grazia, rimangono in eterno nell’accettazione di Dio, e stanno davanti a Lui in eterno in termini di supplica per tutti, in particolare per coloro che sono stati ad esse particolarmente cari.
Questa fede è confermata anche da antiche iscrizioni funebri, come le seguenti: “Pete pro nobis” (“Domanda per noi”).
Questo pensiero non contrasta quello di san Tommaso, perché se le anime del Purgatorio potessero pregare direttamente, certamente pregherebbero per se stesse. Cosa che invece non possono fare.
Anche la liturgia della Chiesa su questo punto è cauta: non si appella alle preghiere delle anime del Purgatorio. Piuttosto prega ed esorta a pregare per loro.

Ma, oltre a questo, vi è un altro significato secondo cui le anime del Purgatorio intercedono per noi: perché aiutate dai nostri suffragi ad entrare più presto in Paradiso, appena vi entrano certamente si ricordano di coloro che le hanno beneficate e le ricompensano largamente.
C’è dunque sempre un grande vantaggio personale a pregare per le anime dei defunti.
Ti ringrazio della domanda, ti seguo con la preghiera e ti benedico.
Padre Angelo