Perché noi latini facendo il segno di croce tocchiamo prima la spalla sinistra, mentre gli orientali quella destra?

////Perché noi latini facendo il segno di croce tocchiamo prima la spalla sinistra, mentre gli orientali quella destra?

Perché noi latini facendo il segno di croce tocchiamo prima la spalla sinistra, mentre gli orientali quella destra?

Quesito

Un buon giorno nel Signore, padre Angelo!
Sempre a proposito del significato di gesti differenti, perché noi latini facendo il segno di croce tocchiamo prima la spalla sinistra, mentre gli orientali quella destra?
La saluto e benedico nel nome di Maria santissima, madre nostra e Madre di Dio; con vivissima stima,
Roberto


Risposta del sacerdote

Caro Roberto,
1. c’è una diversità nel fare il segno di croce tra i cattolici e gli ortodossi.
Mentre la linea verticale è identica tanto per gli uni quanto per gli altri, la trasversale è diversa.
Nella trasversale i cattolici portano la mano destra dalla sinistra alla destra mentre gli ortodossi portano la mano destra dalla spalla destra a quella sinistra.
Non c’è sotto alcun motivo teologico.

2. Guglielmo Durando, detto anche “lo speculatore”, del 13° secolo e autore di una specie di Somma liturgica intitolata Rationale divinorum officiorum registra che il segno di croce nella trasversale viene fatto tanto dalla sinistra alla destra quanto dalla destra alla sinistra.
Pertanto nel tredicesimo secolo il segno di croce veniva fatto tanto in un modo quanto nell’altro anche dai cattolici.

3. Va notato che sia i sacerdoti ortodossi sia quelli cattolici benedicono allo stesso modo, facendo la trasversale dalla sinistra alla destra.

4. Ma mentre i cattolici nel ricevere la benedizione ripetono la medesima traiettoria del benedicente (dalla sinistra alla destra), gli ortodossi invece segnano prima la parte del corpo che è direttamente di fronte alla mano del benedicente.
E allora guardando in faccia il sacerdote benedicente la prima parte che viene segnata corrisponde alla destra del fedele, sebbene il sacerdote nella sua traiettoria parta dalla sinistra.

5. Per fare un esempio concreto prova a metterti davanti ad un crocifisso.
Se Gesù in quel momento ti desse la benedizione facendo la trasversale partendo dalla sua sinistra per arrivare alla sua destra, la parte da cui Gesù inizia la trasversale è di fronte alla tua destra.
E poi spostando la mano seguendo la traiettoria di Gesù si giunge alla sinistra.

6. Succede per gli ortodossi qualche cosa di analogo a quello che fanno le nostre maestre quando insegnano ai bambini molto piccoli a fare il segno di croce.
Fanno la trasversale partendo dalla destra perché per i bambini è più facile portare la mano nella direzione in cui la porta la maestra.
E così imparano a fare il segno della croce secondo la nostra tradizione, e cioè facendo la trasversale dalla sinistra alla destra.

7. Inoltre mentre i sacerdoti cattolici danno la benedizione con la mano distesa, sicché anche i fedeli si segnano con la mano distesa, i sacerdoti ortodossi raggruppano tre dita (per significare la SS. Trinità) e lasciando le altre due solo leggermente incurvate (per significare le due nature di Cristo, divina e umana).
E allora anche i fedeli ortodossi fanno la stessa cosa, non tenendo la mano distesa come fanno invece i cattolici.

Contraccambio volentieri il tuo bel saluto: ti benedico nel nome di Maria santissima, madre nostra e Madre di Dio, e ti benedico.
Padre Angelo