Quesito

Carissimo Padre
Le scrivo ancora per formularle delle domande che per lei saranno molto semplici.
Siamo in tempo di Avvento. Secondo me l’Avvento dovrebbe essere un tempo di gioia. Aspettiamo la nascita di Gesù Bambino.
Ma allora perché la Chiesa veste i sacerdoti con i paramenti viola? E perchè alla domenica è omesso il Gloria?
Grazie per queste due risposte padre e che il Signore le dia sempre la forza di rispondere alle nostre domande, ne abbiamo bisogno.
BUON NATALE DI NOSTRO SIGNORE GESU’ CRISTO
Mauro


Risposta del sacerdote

Caro Mauro,
1. è vero che l’avvento è tempo di gioia perché è tempo di attesa.
Ma non possiamo dimenticare che l’attesa dei giusti dell’Antico Testamento non era una vaga aspettativa, ma era accompagnata da preghiere e digiuni.
Pensa alla profetessa Anna di cui si parla in occasione della presentazione di Gesù al tempio: “Non si allontanava mai dal tempio, servendo Dio notte e giorno con digiuni e preghiere” (Lc 2,37).

2. Per gli antichi non solo le preghiere, ma anche i digiuni servivano per rendersi ben disposti ad accogliere il Signore.
Non mi meraviglio dunque che la Chiesa chieda ai suoi figli di essere nella gioia e di prepararsi ad un’esultanza ancora più grande purificando ulteriormente il proprio cuore.
“Dio non entra in un’anima inquinata dal peccato” dice la sacra Scrittura.
E l’avvento è il tempo dell’incarnazione di Dio nella nostra anima, come ha detto la b. Elisabetta della trinità.
Ecco dunque il significato dell’esortazione a un certo distacco, alla penitenza e alla purificazione del cuore.

Ti saluto, ti ricordo al Signore e ti benedico.
Padre Angelo