Questo articolo è disponibile in: Italiano

Quesito

Buonasera padre,
sono Giovanna di 38 anni. Mi piacerebbe seguire la spiritualità domenicana.
Ma esiste anche l’ordine dei domenicani femminile.

 


 

Risposta del sacerdote

Cara Giovanna,
1. in merito alla domanda che mi hai fatto ti rispondo così: c’è un unico Ordine domenicano nel cui interno si trovano chierici e laici, uomini e donne.
Per cui non esiste un Ordine domenicano maschile e un Ordine domenicano femminile.
Tutti sono membri, ciascuno secondo il proprio posto, del medesimo Ordine.
Sotto questo aspetto nessuno è più domenicano di un altro.

2. Per la precisione cronologica San Domenico ha fondato prima il ramo femminile.
Predicando nel meridione della Francia, quand’era ancora tutto solo e non so se pensasse alla fondazione di un Ordine convertì un gruppo di nobildonne che avevano aderito all’eresia.
Le aveva costituite in monastero a Prouille e se ne prese direttamente la cura spirituale. Era l’anno 1206.
I primi uomini ad associarsi a San Domenico per condividere con lui la vita religiosa secondo una finalità apostolica compariranno solo nel 1215. L’anno successivo l’Ordine domenicano sarà approvata da Papa Onorio III.
Ancor oggi in tutte le parti del mondo sono molti i monasteri di clausura di monache domenicane che vivono la vita contemplativa di comunione con Dio e lo servono con la preghiera, il silenzio e la penitenza.
Con le loro preghiere e i loro meriti danno nutrimento e forza alla predicazione dei frati.

3. Accanto alle monache, vi sono le suore di vita attiva, radunate in molte congregazioni. Sono le Suore domenicane.
Nutrite dello spirito e dello zelo di San Domenico danno testimonianza a Gesù Cristo con la parola, l’insegnamento e una miriade di opere.
Le suore domenicane sono di istituzione abbastanza recente. In genere partono dal secolo XIX, anche perché precedentemente la vita consacrata femminile era concepita solo all’interno dei monasteri di clausura.

4. Infine vi sono donne sposate o non sposate che fanno parte dell’Ordine come Terziari.
Vivono nel mondo “secondo lo spirito apostolico di San Domenico sforzandosi di procurare la propria e l’altrui salvezza”.

5. Tra le figure femminile più insigni dell’Ordine domenicano troviamo anzitutto Santa Caterina da Siena, dottore della Chiesa e patrona d’Italia e d’Europa.
Poi c’è Santa Roma da Lima, che nel Perù è stata emula di Santa Caterina da Siena
Tra le monache abbiamo Santa Caterina de Ricci a Prato, sant’Agnese da Montepulciano e Santa Margherita d’Ungheria.
Tra le madri di famiglia c’è Santa Zedislava Lemberk della Boemia.
Moltissime altre sono venerate come Beate. Di tante altre è il corso il processo di beatificazione.

6. Come vedi, si tratta di un mondo molto stratificato e che ancor oggi in vario modo con lo spirito del Santo Padre Domenico lavora intensamente nella vigna del Signore.
Auguro anche a te di poterne far parte secondo la collocazione cui ti chiama il Signore.

Ti ricordo volentieri nella preghiera e ti benedico.
Padre Angelo

articolo disponibile in inglese

Questo articolo è disponibile in: Italiano