La carità e gli attributi di Dio

Quesito

Caro Padre Angelo,
si dice che Deus caritas est per riprendere le parole del papa, ma quando si dice che Dio è amore si intende che prima di tutto egli è amore e quindi tutti gli altri attributi (misericordia infinita,onnipotenza, giustizia infinita, ecc..) sono attributi dell’amore quando è senza limiti oppure l’ amore è uno degli infiniti attributi di Dio e posto sullo stesso piano degli altri?
grazie Luca


Risposta del sacerdote

Caro Luca,
Benedetto XVI ha intitolato la sua prima enciclica con le parole della Sacra Scrittura: “Dio è carità” (Deus caritas est”).
Quest’affermazione si trova in 1 Gv 4,8 e indica, prima ancora che un attributo, l’essenza stessa di Dio.
Stabilito dunque che la carità è l’essenza stessa di Dio, concordo con te quando dici che tutti gli attributi di Dio sono attributi dell’amore di Dio.
In questa luce si è espresso anche Giovanni Paolo II in un discorso fatto il 2.10.1985: “La fede della Chiesa culmina in questa verità suprema: Dio è Amore!… La verità che Dio è Amore costituisce come l’apice di tutto ciò che è stato rivelato per mezzo dei profeti e ultimamente per mezzo del Figlio (Eb 1,l). Tale verità illumina tutto il contenuto della Rivelazione divina, e in particolare la realtà rivelata della creazione e quella dell’Alleanza… Dio ha creato perché poteva, perché è onnipotente; ma la sua onnipotenza era guidata dalla Sapienza e mossa dall’Amore. Questa è l’opera della creazione. E l’opera della Redenzione ha un’eloquenza ancora più possente e ci offre una dimostrazione ancora più radicale: di fronte al male, di fronte al peccato delle creature rimane l’amore come espressione dell’onnipotenza. Solo l’amore onnipotente sa trarre il bene dal male e la vita nuova dal peccato, dalla morte”.
In conclusione: la carità più che un attributo divino, indica l’essenza stessa di Dio e illumina il significato di tutti gli attributi, sicché possiamo dire che l’amore di Dio è onnipotente, è intelligente, è provvidente, è eterno…
Grazie per la fedeltà con cui ci segui.
Come sempre ti assicuro la mia preghiera e ti benedico.
Padre Angelo