Questo articolo è disponibile in: Italiano English (Inglese) Español (Spagnolo) Français (Francese) Deutsch (Tedesco) Português (Portoghese, Portogallo)

Che Gesù compia in noi ciò che ha fatto in Santa Teresa di Gesù bambino nella notte del Natale del 1886:

“In quella notte nella quale egli si fece debole e sofferente per amor mio,
mi rese forte e coraggiosa,
mi rivestì delle sue armi,
e da quella notte benedetta in poi non fui vinta in alcuna battaglia,
anzi camminai di vittoria in vittoria
e cominciai, per così dire, una corsa da gigante” (Storia di un’anima, n. 133).

Accompagniamo i cordiali auguri con la nostra preghiera.

Padre Angelo, Pasquale e tutto lo staff di amicidomenicani