Quesito

dopo circa circa 10 anni di lontananza, durante i quali ho vissuto in modo dissoluto, qualche mese fa ho rincontrato Dio.
Conscia che da sola non potevo affrontare le difficoltà e lacune, ho chiesto ad un sacerdote di seguirmi.
Il risultato?
Oggi, a quattro mesi circa dalla mia ‘‘conversione’ mi ritrovo smarrita e a cedere nuovamente alle tentazioni.
Il mio padre spirituale è sempre preso da mille impegni ed io….sentendomi in colpa di essere caduta molteplici volte in peccato e con tante dubbi e domande rimasti senza risposta, abbandono il mio percorso di fede.
Chiedo a lei, ed a tutti i lettori del forum, che ho scoperto per caso, qualche giorno fa, di pregare per chi, come me, ha provato a tornare sulla ‘‘Retta Via’, ma non ci è riuscito
Che Dio doni loro la forza e costanza, ed anche una guida spirituale… ciò che non ho avuto io, insomma.
saluti
pecorella smarrita


Risposta del sacerdote

Carissima pecorella smarrita,
1. la presenza di un sacerdote è molto importante nella nostra vita.
Tuttavia anche il sacerdote è sempre un ministro.
Il vero Direttore dei direttori spirituali rimane sempre Gesù.
Continua a frequentarlo anche tutti i giorni partecipando alla S. Messa.

2. Vedrai che non ti farà mai mancare la luce che serve a guidarti giorno per giorno in tutte le tue situazioni. Ti sembrerà una cosa inimmaginabile, come se il Signore prevedesse già tutte le tue situazioni e in maniera puntuale e fedele ti dicesse la parola opportuna.
Ed è proprio così, perché Gesù non è solo uomo, ma Dio fatto uomo.
In quanto è Dio, conosce in anticipo tutto quello che ha a che fare con la tua vita.

3. Sii assidua anche alla confessione (breve), al S. Rosario e alla coroncina della divina Misericordia.
Con questo avrai tutto.

4. Come vedi, questa tua implorazione viene pubblicata sul sito perché i visitatori ti accompagnino con la loro preghiera.

Ti accompagno anch’io e ti benedico.
Padre Angelo

Questo articolo è disponibile in: Italiano