Quesito

Caro Padre Angelo,
Volevo sapere se è considerato peccato, addormentarsi abbracciati con il proprio ragazzo, senza che vi sia assolutamente rapporto di intimità ma puramente come segno di affetto, come da fratello e sorella.
La ringrazio per il suo aiuto. La prego di pregare per me.
Con affetto.


Risposta del sacerdote

Carissima,
1. nell’atto di dolore la Chiesa ci insegna a dire: “propongo con il tuo santo aiuto di non offenderti mai più e di fuggire le occasioni prossime di peccato”.
Ora andare a dormire abbracciati con il proprio ragazzo, anche se non si ha intenzione di commettere atti impuri, costituisce un’occasione prossima di peccato. La paglia attaccata al fuoco brucia.
Non si può confidare nel fatto che le leggi di natura non facciano sentire le loro esigenze.

2. Quando si desidera conservare integro un determinato prodotto, si usano le cautele richieste.
La stessa cosa vale anche per la nostra vita affettiva, se intendiamo conservarla pura e protesa verso la santità.

Ti assicuro volentieri la mia preghiera, perché l’amicizia col tuo ragazzo diventi sempre più bella e gradita al Signore.
Ti benedico.
Padre Angelo

Questo articolo è disponibile in: Italiano