Quesito

Caro Padre Angelo,
ringrazio Dio che ci siano sacerdoti come lei che aiutano così tante anime attraverso la rete.
Anche per me che comunque sono un Cristiano praticante, le sue risposte sono diventate un appuntamento fisso giornaliero a cui non rinuncerò mai.
Vengo al punto. Mi è capitato di vedere in televisione al funerale di Don Gallo un transessuale famoso Vladimir Luxuria ricevere la comunione dal cardinal Bagnasco. Questa cosa mi ha scosso, come è possibile che il suddetto cardinale conoscendo il personaggio, l’ha fatta fare lo stesso??? In più dietro di lui c’era un amico di Luxuria, a cui è stata data. Non ho nulla contro queste persone, anzi sono consapevole che anche loro hanno tanto bisogno del Signore Gesù tanto quanto noi, anzi di più, però alla legge di Dio non credo si possano fare deroghe solo perchè era la Chiesa di don Gallo.
Come secondo quesito le chiedo in astratto: ma se un ragazzo avesse la vocazione a diventare sacerdote, ma una volta in seminario non riuscisse ad adempiere ai suoi studi, per via dell’ incompatibilità con alcune materie (tipo latino) dovrebbe lasciare il seminario e la sua vocazione a diventare sacerdote??
Che Dio la Benedica e l’accompagni sempre nel suo percorso di vita.
Emanuele


Risposta del sacerdote

Caro Emanuele,
1. il Cardinale Bagnasco è stato sottoposto a una prova di forza, a un ricatto.
Se avesse negato la Comunione che cosa sarebbe successo?
Non è fuori posto pensare che se non l’avesse concessa avrebbero fatto gazzarra in Chiesa, dopo l’interruzione dell’omelia con quanto ne è seguito.
E sui mezzi di comunicazione sociale sarebbero andati avanti per giorni e giorni…
A conti fatti, il card. Bagnasco ha contenuto i danni.
E viste le circostanze di quella Comunione nessuno ha potuto pensare che volesse infrangere le regole o dare un segnale di ammissione. Il raggiro e il ricatto sono stati evidenti per tutti.
Il suo atteggiamento è stato assimilabile a quello di Gesù nell’ultima cena quando, secondo alcuni, avrebbe dato la Comunione anche a Giuda.

2. Certo, sarebbe stato meglio che il Cardinale non avesse distribuito la Comunione e avesse dato l’incarico ad altri.
Ma questo è facile dirlo dopo.
Era difficile prevedere la Comunione di Luxuria.
Se il Cardinale l’avesse saputo in anticipo certamente avrebbe evitato di cascare nella trappola.

3. Il card. Bagnasco è stato umiliato, come Gesù in croce.
Ma Luxuria è stato un vile perché stata evidente la perfidia con cui ha agito.
Dico vile, perché se qualcuno poteva pensare ad una sua segreta conversione, di fatto ha dichiarato di considerarsi buddista e che l’ultima volta che aveva fatto la Comunione era  quando aveva 17 anni. Nessuna conversione dunque, ma solo volontà di esibirsi e ricattare. 

4. Circa il secondo quesito: se uno entra in Seminario con un  diploma di scuola media superiore, come è richiesto, può riuscire negli studi. Basta che ci metta un minimo di buona volontà.
Il latino bisogna studiarlo.
Ma i seminaristi non lo studiano per diventare latinisti.
Sicché, se uno ne fosse del tutto digiuno, ci si accontenta del minimo e che dedichi le sue energie allo studio delle materie teologiche.

5. Se il Signore ti chiama, sii pronto a rispondergli prontamente.
Gli uomini hanno bisogno di possedere il Regno di Dio nel loro cuore
Inoltre il nostro avversario non si da pace per girare attorno agli uomini come leone affamato cercando di divorarli (1 Pt 5,8).

Ti seguo con la preghiera e ti benedico.
Padre Angelo