Se sia peccato fare la S. Comunione fuori dalla Messa

Se sia peccato fare la S. Comunione fuori dalla Messa

Quesito

Caro Padre Angelo
Si può fare la Comunione fuori della Messa?
Di solito mi confesso quasi ogni settimana, prima o dopo la catechesi… quel giorno però non c’è messa (sostituita dalla catechesi biblica). Il mio ex parroco mi permetteva la Comunione e diceva che era possibile. L’attuale dice che è un peccato. Mi ha spaventato.
Grazie.

Risposta del sacerdote

Carissima,
La risposta è affermativa. Ma ci vuole un motivo serio.
Il tuo parroco precedente te la dava, senza fare storie. Per lui, nel tuo caso, c’era un motivo serio.
Per l’attuale invece il motivo serio non ci sarebbe. In questo caso comunicati col santo desiderio e stai a lungo insieme col Signore.
La Chiesa vuole che quando si distribuisce la santa Comunione fuori della Messa si faccia sempre una lettura della parola di Dio.
Per il parroco precedente la catechesi la poteva sostituire.
Per il nuovo no. In questa interpretazione più stretta si farebbe una cosa che non è del tutto secondo le direttive della Chiesa. Dire però che si tratta di peccato, mi sembrerebbe eccessivo. L’interpretazione più elastica del parroco precedente mi pare più corretta.
A volte però capita che qualcuno chieda per motivi urgenti la Santa Comunione e appena ricevuta la particola consacrata subito scappi di Chiesa o si metta a conversare con altre persone. E questo è senz’altro irriverenza e peccato.
Ti saluto, ti seguo con la preghiera e ti benedico.
Padre Angelo