Quesito

Caro Padre Angelo,
ho un quesito da porle: i defunti vedono quello che succede sulla terra?
Il solo pensare che i miei congiunti defunti possano conoscere quali peccati compio o quali ho compiuto mentre loro erano ancora in vita mi dà un senso di angoscia…
Quando morirò le altre anime sapranno tutti i peccati che ho commesso in vita (come ad esempio nei gironi danteschi, in cui si sanno i peccati commessi dagli altri)?
Grazie di tutto
Alessandra


Risposta del sacerdote

Cara Alessandra,
1. Quello che dall’al di là si può vedere sulla vita presente lo si vede attraverso la mente di Dio.
Pertanto:
– quelli che si trovano all’inferno, non vedono un bel niente, a meno che Dio non glielo conceda;
– quelli che si trovano in purgatorio, come non vedono Dio, così non vedono neanche noi, a meno che Dio non glielo conceda;
– quelli che si trovano in paradiso vedono a seconda di quanto Dio glielo concede in proporzione dei loro meriti.

2. Quando saremo di là, al momento del giudizio universale, verremo a sapere tutto di tutti (questa è la tesi di san Tommaso).
Vedremo il motivo per cui alcuni sono andati all’inferno e allora non potremo non dire “veri e giusti sono i suoi giudizi”.
Vedremo il motivo per cui gli eletti si sono salvati.
Vedremo anche i peccati della loro vita passata e dai quali sono stati redenti per la grazia di Cristo. Del resto, dice San Tommaso, i peccati di alcuni li conosciamo già, come il rinnegamento di Pietro, il peccato di Davide, i peccati della Maddalena…
Per il fatto che gli altri vedranno i nostri trascorsi non proveremo confusione o vergogna: perché tutti avranno motivo di magnificare l’infinita misericordia che il Signore ci ha usato e diranno: guarda da che cosa lo ha liberato, che cosa è riuscito a fare con questo, che cosa è riuscito a fare con quest’altro!
E proprio per questo canteranno insieme con noi l’eterna misericordia del Signore.

Ti saluto, ti ricordo al Signore e ti benedico.
Padre Angelo