Quesito

Buonasera padre Angelo,
ma mi spieghi per favore una cosa.
Perché se prima non mi sono accostato al sacramento della cresima non posso prendere l’eucaristia.
Ma tutto questo ha fondamento biblico?
A me non pare.
Da ex evangelico ora cattolico, mi passa la volontà di andare in chiesa, sta settimana non ci sono andato proprio, tranne al catechismo. Perché mi sento escluso.
Ma Gesù ha detto che prima bisogna essere cresimati per mangiare la sua carne?
Lascio a lei la parola.
Buona serata

 


 

Risposta del sacerdote

Carissimo,
1. il sacramento della confermazione di per sé precede quello dell’Eucaristia perché è particolarmente connesso con il Battesimo.
Ecco il testo della Scrittura che lo conferma: “Frattanto gli apostoli, a Gerusalemme, seppero che la Samarìa aveva accolto la parola di Dio e inviarono a loro Pietro e Giovanni.
Essi scesero e pregarono per loro perché ricevessero lo Spirito Santo; non era infatti ancora disceso sopra nessuno di loro, ma erano stati soltanto battezzati nel nome del Signore Gesù.
Allora imponevano loro le mani e quelli ricevevano lo Spirito Santo” (At 8,14-17).

2. È il sacramento che viene dato per il rinforzamento (“avrete forza”, At 1,8) della vita cristiana e per la testimonianza.
Prima di salire in cielo Gesù ha detto: “Ma avrete forza dallo Spirito Santo che scenderà su di voi e mi sarete testimoni a Gerusalemme” (At 1,8).

3. La Tradizione della Chiesa ha sempre amministrato questo sacramento subito dopo il battesimo se quelli che lo ricevono sono adulti.
Vi è infatti una particolare connessione, come rilevava il papa San Melchiade: “"questi due sacramenti", cioè il battesimo e la confermazione, "sono così uniti che mai, fuori del pericolo di morte, possano separarsi e conferirsi debitamente se non insieme" (Ad Episcopos hispan. 2).
Per questo nota San Tommaso: “Gli stessi tempi sono assegnati al battesimo solenne e alla confermazione.
Ma poiché la confermazione viene data soltanto dai vescovi, che non sono sempre presenti dove i sacerdoti battezzano, è stato necessario nella prassi comune che il sacramento della confermazione fosse rimandato anche ad altri tempi” (Somma teologica, III, 72, 12, ad 1).

4. Quando dunque ad un adulto si amministra il Battesimo, subito dopo gli si conferisce il sacramento della Confermazione.
E successivamente nella medesima celebrazione partecipa all’Eucaristia attraverso la Santa Comunione.

5. Tuttavia come i primi cristiani che avevano ricevuto solo il Battesimo di Gesù nel frattempo presumibilmente si accostavano all’Eucaristia e come gli apostoli compivano la frazione del pane e cioè celebravano l’Eucaristia anche nel periodo che va dalla risurrezione all’effusione solenne dello Spirito Santo nel giorno di Pentecoste così vi sono dei motivi per dire che si può ricevere la Santa Comunione anche prima della Cresima o Confermazione.
Ecco che cosa dice san Tommaso: “Il nutrimento (Eucaristia) precede la crescita (Cresima) come causa, ma la segue in quanto conserva l’uomo nella perfezione della sua statura e della sua forza.
Ecco perché l’Eucaristia si può anteporre alla cresima, come fa Dionigi, e può posporsi, come fa il Maestro (delle Sentenze)” (Somma teologica, III, 65, 2, ad 3).

6. Nel tuo caso fa secondo quanto ti indica il parroco.
Arriverai alla prima Comunione più preparato e più forte.

Ti auguro ogni bene, ti ricordo al Signore e ti benedico.
Padre Angelo