Quesito

Caro Padre
vorrei avere alcune delucidazioni sulla Madre Celeste e precisamente vorrei sapere perché non si parla della Sua assunzione ed in particolare Giovanni perché non fa menzione di un evento così importante e se vogliamo secondo solo alla resurrezione del Cristo?
Cosa da la certezza dell’Assunzione anche del corpo della Madre Celeste? Non crede che nei Vangeli ne avremmo trovato traccia?
L’altro quesito riguarda l’episodio delle nozze di Cana, quando Maria chiede a Gesù di intervenire a favore degli sposi e Gesù risponde: «Che ho da fare con te, o donna? Non è ancora giunta la mia ora».  Non sembra che Gesù sia infastidito o risponda male alla Madre? Non mi sembra coerente con la personalità di Gesù che è pieno di amore e soprattutto di un grande amore verso Maria…..vorrei una Sua opinione….
La saluto e la ricordo nelle mie preghiere.
Un abbraccio.
Eugenio


Risposta del sacerdote

Caro Eugenio,

1. i Vangeli hanno come proprio soggetto la vita di Gesù.
Si concludono tutti con la narrazione della sua risurrezione e glorificazione in cielo.
Non parlano di altri personaggi se non indirettamente e cioè sempre in riferimento a Cristo.

2. Mi chiedi come mai san Giovanni non ne abbia parlato.
Ebbene proprio san Giovanni ne ha fatto allusione nell’Apocalisse quando nel capitolo 12 parla di una donna vestita di sole.
Leggendo questo capitolo la Chiesa, quasi d’istinto, è andata col pensiero anche a Maria.
Senti che cosa dice la Bibbia di Gerusalemme: “La donna rappresenta il popolo
santo dei tempi messianici (Is 54; 60; 66,7; Mi 4,9-10) e quindi la chiesa in lotta.
Forse
Giovanni pensa anche a Maria
, nuova Eva, la figlia di Sion, che ha dato vita al Messia (cf. Gv
19,27).

3. In un Commentario biblico leggo: “Quasi tutti gli interpreti ritengono che questa donna simboleggi la Chiesa.
Crediamo però che la parola Chiesa debba essere qui presa nella sua più grande estensione in modo da comprendere sia l’Antico che il Nuovo Testamento.
Essa compare nel cielo, perchè celeste è la sua origine, e al cielo dirige gli uomini, e nel cielo avrà la sua suprema glorificazione; è vestita di sole, come di un manto regale, perchè Gesù Cristo, eterno sole di giustizia, la veste e le adorna…
Ha in capo una corona di dodici stelle figuranti sia gli Apostoli e sia le dodici tribù d’Israele sia i dodici patriarchi.
Siccome però Maria Santissima è in un certo modo madre della Chiesa (come dice sant’Ambrogio), essendo madre di colui che è capo della Chiesa, ne segue che parecchi tratti di questa descrizione possono appropriarsi in modo speciale alla Vergine, come hanno fatto Sant’Agostino, Sant’Ambrogio, S. Bernardo, ecc…”

4. Circa la seconda domanda “che ho da fare con te?” si è concordi nel ritenere che si tratti di un modo di esprimersi degli ebrei del tempo.
Anche questo proposito ecco che cosa scrive la Bibbia di Gerusalemme: “semitismo piuttosto
frequente nell’AT (Gde 11,12; 2 Sam 16,10; 19,23; 1 Re 17,18, ecc.) e nel NT (Mt 8,29;
Mr 1,24; 5,7; Le 4,34; 8,28).
Lo si usa per respingere un intervento giudicato inopportuno
o anche per manifestare a qualcuno che non si vuole avere con lui alcun rapporto.
Solo il
contesto consente di precisare la sfumatura esatta. Qui, Gesù obietta alla madre il fatto che «la sua ora non è ancora giunta».
La durezza di Gesù, dunque, è solo apparente e la sua tenerezza si mostra subito nel soddisfare con abbondanza il desiderio di Maria.

Ti auguro buone cose per il nuovo anno che è iniziato.
Ti ricordo al Signore e ti benedico.
Padre Angelo

Questo articolo è disponibile in: Italiano