Quesito

Carissimo Padre Angelo,
nell’avvio del mio processo graduale di conversione ha avuto un ruolo preminente l’aiuto della Santissima Vergine. Ho sempre pregato che mi aiutasse a trovare Nostro Signore Gesù Cristo (ed in questo il rosario recitato con mia moglie è stato di grande aiuto) e ora nella preghiera, in ogni pensiero, nella vita di tutti i giorni è il suo volto che cerco e a Lui che apro il mio cuore, le mie speranze, le mie gioie e i miei dolori. Il problema è che ora non riesco ad aprirmi alla Santissima Vergine con una preghiera spontanea come prima. Ogni volta che lo faccio non lo faccio più con cuore sincero ma con il timore di “offendere” (non e’ il termine adatto forse) Nostro Signore. Un esempio che potrà sembrare banale ma che ha un importanza enorme per me e’ il fatto che mentre ora porto al collo insieme alla croce la cosiddetta “medaglietta miracolosa” sento la necessità di portare solo la croce. Altro esempio tra pochi giorni nascerà il nostro atteso figlio cui ho sempre voluto dedicare il nome della Santissima Vergine perché lo portasse come ha fatto con me e mia moglie a Cristo ma ho paura di non farlo più con il cuore sincero. Ho veramente bisogno di un suo consiglio paterno e fraterno nella speranza che Nostro Signore abbia pietà delle mie parole e dei miei pensieri.
Il Signore la benedica e la illumini sempre con il suo Santo volto
Giuseppe.


Risposta del sacerdote

Caro Giuseppe,
1. tra il Signore e la Madonna c’è un circolo virtuoso.
Il Signore ti fa conoscere Maria e ti affida a Lei.
Il Signore non vuol fare tutto da solo, ma chiama i santi a partecipare al suo governo sul mondo.
Tante grazie ce le concede come premio per l’amore e la dedizione che i santi hanno avuto per Lui quando erano sulla terra.
Tra questi vi è innanzitutto la Beata Vergine Maria.
La Madonna poi non è il termine ultimo della nostra devozione, ma ci rimanda in continuazione a Gesù, secondo quanto Lei stessa ci ha detto nelle sue ultime parole registrate nel vangelo: “Fate quello che Egli vi dirà” (Gv 2,5).

2. Secondo me puoi portare tanto la croce quanto la medaglia della Madonna. Questo ti ricorda che ai piedi della croce c’era Maria alla quale venivi affidato.

3. La Madonna ti ha ottenuto la grande grazia di cercare sopratutto il Volto del Signore. Giovanni Paolo II ha detto che Maria è come il volto materno di Dio.

4. Affida pure tuo figlio al nome di Maria, che è sempre stato considerato potentissimo per sbaragliare le incursioni diaboliche.
Affidati a Maria con i sentimenti con cui a Lei si affidava Gesù e con cui si affidava a Lei il suo Sposo San Giuseppe.

Ti ringrazio, ti seguo con la preghiera e ti benedico.
Padre Angelo