Ma è vero che gli Ebrei aspettano ancora l’Avvento del Messia?

////Ma è vero che gli Ebrei aspettano ancora l’Avvento del Messia?

Ma è vero che gli Ebrei aspettano ancora l’Avvento del Messia?

Quesito

Caro Padre Angelo,
ma è vero che gli Ebrei aspettano ancora l’avvento del Messia?
E se è vero perchè questo Messia non poteva essere nostro Signore Gesù Cristo?
La Ringrazio e la Saluto con affetto


Risposta del sacerdote

Carissimo,
va ricordato che quanti noi oggi chiamiamo Ebrei sono, a dire il vero, quelli che sono rimasti ebrei.
Perché moltissimi ebrei si convertirono ai tempi di Gesù e della Chiesa primitiva.
Molti poi si sono convertiti al cristianesimo nel corso del tempo e molti si convertono ancor oggi.
Quelli dunque che sono rimasti Ebrei, in teoria, attendono ancora il Messia.
In realtà non pochi ebrei di oggi sono materialisti. L’ebraismo per loro è una forma di etnia, di cultura e di tradizione.
Ma altri sono rimasti credenti e attendono ancora il Messia.
Tu mi domandi: perchè questo Messia non poteva essere nostro Signore Gesù Cristo?
Perché Gesù è Dio e, nella sua umanità, è morto crocifisso.
Secondo san Paolo, tutto questo è scandaloso per gli ebrei. Di Dio infatti si deve rimanere stupefatti per la sua onnipotenza e per i miracoli che compie, e non per la sua debolezza.
In questo senso i sommi sacerdoti dicevano a Gesù crocifisso: “«Se tu sei Figlio di Dio, scendi dalla croce!». Anche i sommi sacerdoti con gli scribi e gli anziani lo schernivano: «Ha salvato gli altri, non può salvare se stesso. E’ il re d’Israele, scenda ora dalla croce e gli crederemo. Ha confidato in Dio; lo liberi lui ora, se gli vuol bene. Ha detto infatti: Sono Figlio di Dio!»” (Mt 27,40-43).
Ugualmente san Marco scrive: “I passanti lo insultavano e, scuotendo il capo, esclamavano: «Ehi, tu che distruggi il tempio e lo riedifichi in tre giorni, salva te stesso scendendo dalla croce!». Ugualmente anche i sommi sacerdoti con gli scribi, facendosi beffe di lui, dicevano: «Ha salvato altri, non può salvare se stesso! Il Cristo, il re d’Israele, scenda ora dalla croce, perché vediamo e crediamo» (Mc 15,29-32).
Questo dunque continua ad essere un ostacolo per gli ebrei.
Ma verrà l’ora in cui, secondo quanto ha detto san Paolo, che anche gli ultimi ebrei si convertiranno e allora si avvicinerà il ritorno glorioso del Signore.

Ti ringrazio per la domanda, ti saluto, ti accompagno con la preghiera e ti benedico.
Padre Angelo

Di |2006-11-15T15:00:00+00:0015 novembre 2006|Un sacerdote risponde - Varie - Ecumenismo|