Quesito

Caro Padre Angelo,
Innanzitutto la saluto e la ringrazio per le risposte che da, sono proprio una guida!
Purtroppo faccio parte della schiera di chi ha subito una separazione…. Ma nella coerenza che credo di avere come cattolico ho avviato le procedure per conoscere la verità sul mio matrimonio presso il tribunale ecclesiastico.
La legge della chiesa, da me compresa nel cuore e non solo di "facciata" sarà la guida futura. Preghi per me. Ma la domanda è questa: una mia amica prova un sentimento particolare per me e io ho ceduto solo con abbracci alle sue avance. Ora lei è sposata e più volte le ho detto che non avrei mai causato dolore ad altri e se non fosse così avrei giustificato di fatto mia moglie …. Lo ha accettato. Io mi sono confessato (lo faccio sempre una volta al mese) e nelle precedenti confessioni ho parlato di questa situazione e il sacerdote mi ha detto che non c’era argomento di assoluzione ovvero che potevo stare tranquillo. Ma io non mi sento tranquillo mi sembra di aver comunque tradito il sacramento del matrimonio ….
Vorrei, se possibile, una suo commento e indirizzo. La ringrazio e mi scuso per la non chiarezza ma è difficile scrivere di sensazioni e sentimenti.
Grazie ancora
Alessandro


Risposta del sacerdote

Caro Alessandro,
1. sono contento che tu abbia rimesso al giudizio della Chiesa la validità del tuo matrimonio.
Solo così potrai stare tranquillo in coscienza.
Nessuno di noi è giudice adeguato nelle proprie cause (nemo iudex in causa propria). Siamo sempre inclini a scaricare le eventuali colpe sugli altri.

2. Stante la tua attuale situazione, potrei convenire con il sacerdote che ti ha detto che non c’è materia di confessione, se tu avessi il convincimento netto (convalidato anche dai vari confessori cui ti sei rivolto) della nullità del tuo matrimonio, della sentenza che verrà data, e nel contempo se l’amica con cui ti sei abbracciato è nubile.

3. Può darsi che quest’ultimo particolare (l’amica invece è sposata) sia sfuggito al confessore.
Le sue avance sono un peccato di infedeltà coniugale.
Tu sai bene che questi abbracci, da parte sua, sono l’espressione di una passione che lei prova nei tuoi confronti.
Non sono abbracci come quelli di chi dopo tanto tempo si incontra di nuovo o è reduce da un lungo viaggio oppure torna a casa dall’ospedale dopo aver passato giorni di ansia e saluta gli amici.
Questo è un abbraccio passionale e tendenzioso da parte sua.
Ed, essendo sposata, anche solo con l’abbraccio tu cooperi alla sua infedeltà coniugale.

5. Pertanto hai fatto bene a confessarti e, per il futuro, il tuo atteggiamento deve essere più corretto.
Devi dirle che la vuoi aiutare ad essere fedele a suo marito e che deve astenersi da queste avance.

Continua ad aver la fiducia nella Chiesa. È un prolungamento della fiducia che riponi in  Gesù Cristo, tuo e nostro Salvatore.
Ti ringrazio per la fiducia anche in me.
Ti ricordo al Signore e ti benedico.
Padre Angelo