Quesito

Caro Padre Angelo,
nella Genesi, al capitolo 6, primo versetto, si legge…
“Quando gli uomini cominciarono a moltiplicarsi sulla Faccia della terra e nacquero loro delle figlie, avvenne che i figli di Dio videro che le figlie degli uomini erano belle, e presero per loro mogli tutte quelle che essi scelsero…..
Vi erano dei giganti sulla terra a quei tempi, e anche dopo, quando i figli di Dio si accostarono alle figlie degli uomini e queste partorirono loro dei figli. Essi sono gli eroi che esistettero nei tempi antichi, sono gli uomini famosi di quei tempi”
Chi sono i figli di Dio?
Chi sono le figlie degli uomini?
Chi erano i giganti?
Grazie
Francesco P.,


Risposta del sacerdote

Caro Francesco,
1. La Bibbia di Gerusalemme dice che “l’ebraismo posteriore e quasi tutti i primi scrittori ecclesiastici hanno visto angeli colpevoli in questi figli di Dio.
Ma a partire dal IV secolo, i Padri, in funzione di una nozione più spirituale degli angeli, hanno comunemente interpretato i «figli di Dio» come la discendenza di Set e le «figlie degli uomini» come la discendenza di Caino”.
L’identificazione dei figli di Dio con gli angeli va rigettata,
poiché gli angeli sono spiriti, e non possono contrarre matrimonio cogli uomini (Mt 22,20).
D’altra parte non già gli angeli, ma gli uomini vennero puniti col diluvio, il che
dimostra che coloro che peccarono furono gli uomini e non gli angeli.

2. I figli Set vengono chiamati “figli di Dio” perché tra loro si era conservata viva la pietà e la religione.
Le “figlie degli uomini” sono discendenti di Caino, che dimentichi di Dio
si occupavano solo delle cose materiali.
I Santi Padri dicono che i discendenti di Set presero dalla discendenza di Caino le loro mogli, lasciandosi guidare nella scelta
dalla libidine.
Così i figli di Dio si lasciarono ben presto sedurre dalle loro mogli perverse, e
caddero nei più gravi disordini morali che prepararono il diluvio.

3. Il termine ebraico da cui in italiano si trae l’espressione “giganti” sta a significare due cose: uomini violenti e oppressori oppure anche uomini di grande statura. La prima etimologia è generalmente preferita.
Secondo la Volgata (testo ufficiale della Sacra Scrittura) questi giganti sarebbero nati dalle unioni profane ricordate al versetto 2, e andrebbero identificati con uomini potenti e famosi.

4. La traduzione dal testo ebraico lascia intendere che in quel tempo questi  “giganti” e prepotenti c’erano già sulla terra, ma crebbero di numero in conseguenza delle unioni profane.

5. La Bibbia di Gerusalemme annota: “l’episodio richiama solo questo ricordo di una razza insolente di superuomini, come un esempio della perversità crescente che sta per motivare il diluvio”.

Ti saluto, ti ricordo al Signore e ti benedico.
Padre Angelo