Quesito

Caro Padre Angelo,
sono una ragazza di 21 anni che non sta attraversando un momento facile. Da qualche mese il mio ragazzo, evangelico pentecostale, mi ha lasciata (dopo 4 anni di fidanzamento). Ciò che mi ha più sconvolta è il motivo per cui l’abbia fatto: non per i problemi che potremmo incontrare in un futuro con un eventuale matrimonio, ma perchè io ho la ragnatela del male intorno a me, Satana che lo porta ad allontanarsi da Dio, dato che sono cattolica. Non può stare con un infedele, non si mischiano le luci e le tenebre!!
Mi ha anche detto che se non mi ravvedo, andrò all’inferno (come tutti i cattolici d’altronde). Inoltre, afferma di essere stato salvato, di avere la certezza della vita eterna!!!
Ora sta facendo di tutto per convertirmi, mi cita versetti della Bibbia,a volte senza senso.
Cosa posso fare per aiutarlo?? Mi sa tanto di fanatismo!
La ringrazio per la risposta.
Saluti


Risposta del sacerdote

Carissima,
questo evangelico è certo perché la salvezza dipenderebbe solo per la fede.
In poche parole: per lui è sufficiente essere evangelico per essere salvato.
Tutti gli altri invece per il fatto che non sono evangelici si dannano.

2. Per questo lui, e altri con lui, sono convinti che la Chiesa Cattolica sia il Regno di Satana. I nostri santi, per quanto santi, sarebbero tutti all’inferno.
Le apparizioni di Lourdes, di Fatima per quanto noi diciamo che sono attestate anche da miracoli, per loro sono manifestazioni del diavolo che si traveste da angelo di luce.
Non ci salvano neanche la buona fede per poterci salvare: per loro andiamo tutti all’inferno con assoluta sicurezza.

3. Come vedi, qui c’è qualcosa che non funziona anche solo a livello di buon  senso.
Sotto questo aspetto è come i mussulmani: tutti quelli che non sono musulmani vanno all’inferno perché sono infedeli.
Loro invece, anche se ne combinassero di tutti i colori, hanno il paradiso assicurato. Magari non subito, ma comunque è assicurato.
Questo vada per i musulmani, ma non so come chi professa di essere evangelico dimentichi così in fretta quello che Gesù ha detto: “Non chiunque mi dice: «Signore, Signore», entrerà nel regno dei cieli, ma colui che fa la volontà del Padre mio che è nei cieli. In quel giorno molti mi diranno: «Signore, Signore, non abbiamo forse profetato nel tuo nome? E nel tuo nome non abbiamo forse scacciato demòni? E nel tuo nome non abbiamo forse compiuto molti prodigi?». Ma allora io dichiarerò loro: «Non vi ho mai conosciuti. Allontanatevi da me, voi che operate l’iniquità!»” (Mt 7,21-23).

4. Tu parli di fanatismo.
A proposito di fanatismo leggo in Wikipedia: “Dall’etimologia appare evidente che caratteristica del fanatismo è una vena di follia, accompagnata o addirittura causata da una credenza autentica e sincera, da uno zelo eccessivo ed acritico, particolarmente per una causa religiosa”.

5. Che cosa puoi fare per lui?
Pregare e fare sacrifici per ottenere dal Signore la grazia dell’illuminazione della mente e della dolcezza del cuore.

Ti assicuro la mia preghiera.
Pregherò anche per lui e ti benedico.
Padre Angelo