Quesito

Sul numero 32 di “CHI” rivista gossip della Mondadori c’è un articolo scritto da Roberto Allegri che intervista un astrologo del vaticano che auspica la presenza di altri esseri viventi nella galassia. Questo mi ha molto turbato perché si antepone la ricerca scientifica alla parola di Dio e perché dietro all’ufologia si nasconde l’insidia spiritistica.
Del resto da credenti noi dobbiamo attenerci a ciò che Dio attraverso la Sua Parola ci ha rivelato e che sola è utile per la nostra salvezza… “Chi mai ha potuto conoscere il pensiero del Signore in modo da poterlo dirigere?”
Eugenia


Risposta del sacerdote

Cara Eugenia,
1. non necessariamente la presenza di altri esseri viventi nella galassia o nel cosmo si lega con l’ufologia (vera stupidaggine) o con l’insidia spiritistica.
In ogni caso è vero quanto tu osservi: la sacra Scrittura su questo punto tace. Il che significa che non si tratta di una notizia utile per la nostra salvezza.

2. Non ho letto la notizia che mi riferisci. La stampa cattolica non ne ha parlato. La dicitura “un astrologo del Vaticano ha detto” è un’espressione molto roboante.
Però non mi risulta che il Vaticano abbia dei suoi portavoce in materia di astrologia, né il Vaticano in quanto tale ha competenza in questa materia. Ognuno rappresenta se stesso e la sua autorevolezza dipende dalle argomentazioni addotte.

3. La Sacra Scrittura ci parla di altri esseri che non sono di questa terra e che sono desiderosi della nostra comunione: questi sono gli angeli. La loro conoscenza e frequentazione ci è molto utile per la vita presente e per quella futura.
Ad essi volentieri ci affidiamo.

Ti ricordo al Signore e ti benedico.
Padre Angelo

Questo articolo è disponibile in: Italiano