Questo articolo è disponibile in: Italiano

Quesito

Salve P. Angelo,
mi complimento con lei per il lavoro che sta facendo.
Ecco, passo alla domanda. Non mi è ben chiaro il concetto di Trinità; cioè so che cosa significa (la Trinità sono le tre Persone di Dio, ma al tempo stesso sono la stessa Persona). Quindi mi viene da pensare che Padre, Figlio e Spirito Santo siano la stessa identica cosa.
Dunque se chiamo Gesú Padre non dovrebbe essere sbagliato, tuttavia l’espressione “Padre Gesù” non l’ho mai sentita, al massimo “Signore Gesù”. Infatti esposi questo mio dubbio al mio prof di religione e lui mi disse che è scorretto chiamare Gesù Padre, perché lui in realtà è Figlio. Però il Figlio è anche Padre…
Vabbè, ovviamente la Trinità non può essere compresa dalla mente umana. Quello che mi premeva era sapere se anche secondo lei fosse scorretto chiamare Gesù “Padre”.
La ringrazio e che Dio la benedica.

 


 

Risposta del sacerdote

Carissimo,
1. scrivi: “la Trinità sono le tre Persone di Dio, ma al tempo stesso sono la stessa Persona”.
Ebbene, che la Trinità siano le tre Perone divine va bene.
Ma è sbagliato dire che sono la stessa Persona.
Forse volevi dire che sono l’unico Dio.

2. Essere tre Persone ed essere una persona sola è contraddittorio.
Mentre non è contraddittorio affermare che l’unico Dio (i teologi direbbero “l’unica sostanza divina”) sussiste in tre Persone.

3. Questo è anche quanto professa la Chiesa nel Prefazio della Messa della SS. Trinità: “Con il tuo unico Figlio e con lo Spirito Santo sei un solo Dio, un solo Signore, non nell’unità di una sola persona, ma nella Trinità di una sola sostanza”.

4. Invece è vero quanto dici subito dopo: “Quindi mi viene da pensare che Padre, Figlio e Spirito Santo siano la stessa identica cosa”, se per “stessa identica cosa” intendi la sostanza divina, l’unico Dio.

5. Chiedi infine se sia corretto chiamare Gesù con nome di Padre.
Sebbene tutto ciò che vi è in una Persona divina ci sia anche nelle altre (il Figlio infatti è la conoscenza di Dio ed è grande quanto è grande Dio stesso e lo Spirito Santo è l’amore di Dio che si dona e tale dono, tale amore, è grande quanto è grande Dio) tuttavia le tre Persone sono fra loro distinte (non separate) perché Padre è Colui da cui tutto procede, il Figlio è la conoscenza che procede dal Padre e lo Spirito Santo è l’Amore che procede da Padre e dal Figlio.

6. Pertanto non è corretto chiamare Gesù con il nome di Padre, sebbene tutto quello che c’è nel Padre ci sia anche nel Figlio e sebbene la Persona divina del Figlio sia sempre congiunta con il Padre e con lo Spirito Santo e con Essi sia l’unico Dio.
Gesù infatti è il Figlio che si è fatto uomo. Assieme alla natura divina, in Gesù c’è anche la natura umana.
Mentre nel Padre c’è solo la natura divina.

7. Si potrebbe obiettare: “Ma Gesù nel Vangelo chiama i suoi anche con il termine Figlioli (“Figlioli, ancora per poco sono con voi” Gv 13,33) dunque è anche Padre…”.
Qui Gesù chiama i suoi “Figlioli” per esprimere l’intensità dell’affetto che ha per noi e nello stesso tempo per ricordare che è Lui che ci ha meritato il potere di diventare figli di Dio (Gv 1,12) per adozione.

8. Non intende dire invece che sia la stessa cosa che il Padre celeste, sebbene con questi sia sempre perfettamente unito e tutto ciò che è nell’uno sia anche nell’altro.
Quando Gesù si rivolge al Padre come ad esempio quando dice “Ti rendo lode, Padre, Signore del cielo e della terra, perché hai nascosto….” (Mt 11,25) e anche “Abbà! Padre! Tutto è possibile a te: allontana da me questo calice! Però non ciò che voglio io, ma ciò che vuoi tu»” (Mc 14,36) distingue il suo Io divino dal Tu divino del Padre.

9. In conclusione non ci si può rivolgere a Cristo chiamandolo Padre celeste perché le due Persone divine, sebbene siano l’unico Dio con lo Spirito Santo, sono fra loro distinte.

Ti ringrazio per il quesito che aiuta tutti ad essere più precisi nel nostro vocabolario e nella conoscenza del Mistero di Dio.
Ti auguro ogni bene, ti ricordo al Signore e ti benedico.
Padre Angelo