Quesito

Gentili Padri,
vi scrivo perchè ho un argomento che mi sta molto a cuore e che mi ha lasciato un po’ angosciata. Farò a breve battezzare la mia bimba e con mio marito avevamo già scelto chi sarebbero stati il padrino e la madrina, gli zii che sono sempre molto presenti e sono per noi un esempio di valori cristiani e di fede. Sono andati dal mio parroco per fissare la data e ci ha lasciato dei fogli da far firmare dal padrino e madrina; quando li abbiamo letti ci siamo resi conto che tutti e due non potevano firmare quelle dichiarazioni poiché la madrina convive da breve tempo e non costantemente con un uomo separato con figli (separazione subita)e il padrino è sposato solo civilmente con la moglie non per scelta ma costretto in quanto quest’ultima era separata, hanno due figli di 19 e 17 anni a cui hanno dato comunque una testimonianza cristiana facendogli ricevere tutti i sacramenti. Sono tornata dal parroco per spiegargli che avevo riscontrato questo problema e lui mi ha detto che la madrina va bene in quanto conosce la sua fede e la sua convivenza non è riscontrabile ufficialmente mentre il padrino non va bene (forse perchè non lo conosce perchè è di un’altra parrocchia ). Siamo rimasti malissimo.. con che coraggio posso dire al padrino che non è stato ritenuto idoneo mentre la madrina si, non sono nella stessa situazione? E i figli quale segnale ricevono dalla Chiesa che rifiuta il loro papà per questo compito?non di certo positivo! Io sono cattolica praticante ma faccio così fatica a comprendere certe regole della Chiesa… penso che il Padre Eterno sarà più tollerante e misericordioso e che la Chiesa con la sua rigidità punisce chi si trova già a portare la sua croce.
Attendo un suo gentile parere e consiglio in merito,
cordiali saluti,
Patrizia


Risposta del sacerdote

Cara Patrizia,
1. il problema non sta nel parroco, ma sta in voi: siete andati a cercare per svolgere il ruolo di madrina e di padrino due persone che si trovano in una situazione non edificante.
Dovevate pensarci.
È vero che la madrina ufficialmente non è “irregolare”, ma di fatto lo è.

2. I vostri figli hanno bisogno di veri esempi di vita cristiana.

3. Per i figli del padrino: sarà più chiara la volontà di Dio sull’indissolubilità del matrimonio.
È doloroso segnalare un errore sui propri genitori, ma è anche necessario rimanere fedeli al Vangelo: “non osi separare l’uomo ciò che Dio ha unito”.

Vi sono vicino con la preghiera e vi benedico, in particolare la bambina.
Padre Angelo


Quesito

Cari Amici domenicani,
volevo chiedere un informazione, circa un anno fa ho fatto il battesimo a mia figlia e ho scelto 2 padrini che a parere mio erano conformi a svolgere questo ruolo!
Invece solo uno ha svolto il suo ruolo di padrino.
L’altra invece no!!secondo il mio parere riflettendo un po’ non era contenta nell’accettare ma poi per via di tante cose ha detto di si a svolgere questo ruolo di madrina!
La mia domanda è questa: può sembrare assurda ma dati certi atteggiamenti e risposte date da questa persona non mi sembra che possa svolgere il ruolo di madrina per mia figlia, quindi chiedevo se esiste sul Codice di Diritto canonico la cancellazione o rinuncia della madrina che figuri soltanto l’altro padrino, so che è una cosa un po’ assurda ma essendo noi genitori a scegliere è proprio un problema e non mi sono proprio resa conto che questa scelta è veramente difficile.
Grazie
Sicura di un VS riscontro porgo Distinti saluti


Risposta del sacerdote

Carissima,
nell’atto di Battesimo viene messo il nome di chi in quel momento ha svolto la funzione di padrino e di madrina.
Quando sarà necessario avere un attestato del Battesimo non si richiede se il padrino o la madrina abbiano svolto il loro dovere, ma chi nella celebrazione del sacramento si è assunto quel compito.
Per questo non è possibile cancellare il nome, al medesimo modo che non è possibile cancellare il nome di chi è stato tuo testimone nella celebrazione del matrimonio.
Ti saluto, ti ricordo al Signore e ti benedico.
Padre Angelo.