Quesito

Buongiorno Padre Angelo,
le vorrei chiedere perchè noi Cristiani non dobbiamo essere circoncisi visto che anche Gesù fu circonciso e poi perchè per gli ebrei il giorno dedicato al Signore è il sabato e per noi cristiani, la domenica.
La ringrazio in anticipo.
Con affetto.
Gianluca


Risposta del sacerdote

Caro Gianluca,
1. La circoncisione degli antichi ebrei era un precetto religioso che prefigurava il futuro battesimo.
San Tommaso scrive: “La circoncisione fu una preparazione e prefigurazione del battesimo, poiché agli antichi Patriarchi, secondo l’espressione di S. Paolo «tutto accadeva in figura», così come la loro stessa fede si riferiva al futuro” (Somma teologica, III, 70, 1).
E ancora: “La circoncisione aveva somiglianza con il battesimo quanto all’effetto spirituale di esso. Infatti come nella circoncisione si tagliava una piccola membrana di carne, così nel battesimo l’uomo taglia via da sé la condotta mondana” (III, 70, 1, ad 1).

2. San Paolo afferma: “Se vi fate circoncidere, Cristo non vi gioverà a nulla” (Gal 5,2).
Commenta san Tommaso: “Le cerimonie dell’antica legge indicavano il Cristo che doveva ancora nascere e patire: mentre i nostri sacramenti lo indicano già nato e immolato. Perciò, come peccherebbe mortalmente chi adesso, nel professare la fede, dicesse che Cristo deve nascere, cosa che gli antichi invece dicevano con tutta pietà e verità; così peccherebbe mortalmente chi osservasse ancora le cerimonie che gli antichi osservavano con pietà e con fede. Ciò corrisponde a quanto scrive S. Agostino: “Ormai non c’è più la promessa che Cristo deve nascere, patire e risorgere, come quei sacramenti in qualche modo ricordavano; ma c’è l’annunzio che egli è nato, ha patito ed è risorto, come dichiarano apertamente i sacramenti usati dai cristiani” (Somma teologica, I-II, 103, 4).

3. Gli ebrei professavano la fede di Abramo con la circoncisione.
Noi invece col battesimo confessiamo la fede in Cristo, nella sua morte redentrice. Per questo San Paolo dice: “Siete stati circoncisi con una circoncisione non fatta da mano d’uomo nella spogliazione del corpo di carne, ma con la circoncisione del Signore nostro Gesù Cristo, sepolti con lui nel battesimo” (col 2,11).?

4. Il sabato poi, che ricordava la prima creazione, è stato mutato nel giorno del Signore (o domenica), in cui si ricorda la nuova creazione, cominciata con la resurrezione di Cristo.

Ti ricordo al Signore e ti benedico.
Padre Angelo