Quesito

Caro Padre Angelo,
Quest’anno mia figlia farà la prima comunione e io ho un dubbio…
Premetto che é nata dalla relazione finita con il mio ex fidanzato, con il quale non ho mai vissuto ma che ha riconosciuto la bambina.
Da quando la bimba é nata non faccio più la comunione, mi sento in colpa perché so che la Chiesa non accetta i separati…. anche se frequento la Messa e mia figlia ha ricevuto tutti i Sacramenti.
Però vorrei confessarmi e continuare a ricevere la Comunione, ma non so se posso…
La ringrazio per il Suo consiglio.


Risposta del sacerdote

Carissima,
1. mi dici che sai che la Chiesa non accetta i separati.
Ma è proprio vero?
No, non è vero.

2. Certo non è lecito separare ciò che Dio ha congiunto.
Per questo la Chiesa non potrà mai dichiarare nullo un vero matrimonio.

3. Ma talvolta i matrimoni stessi potrebbero essere stati mal fatti. Sicché la Chiesa stessa dice che vi possono essere motivi per dichiarare nulle quelle nozze.
In questo caso, come vedi, è lecito separarsi e sposarsi di nuovo. Anzi, non sarebbe corretto dire “sposarsi di nuovo”, ma “sposarsi per la prima volta”, perché la precedente era invalida.

4. Inoltre, anche se il matrimonio risulta valido, vi possono essere motivi gravi che consigliano o addirittura obbligano i coniugi a separarsi.
Separarsi qui non significa dar adito a nuove nozze, perché davanti a Dio si rimane vincolati alla persona alla quale ci si è donati con il consenso coniugale.
Ma è lecito vivere ognuno per proprio conto.

5. Nel tuo caso, invece, non c’è neanche il matrimonio.
Non entro nel merito se fosse stato bene sposarvi mentre attendevate la bambina.
Dico solo che dal momento che non eravate neanche sposati, non si può parlare di separazione.

6. Allora in tutto questo periodo tu potevi accostarti ai sacramenti: della confessione prima e della Santa Comunione poi.
Questi sacramenti ti avrebbero giovato in tutto questo tempo e avrebbero giovato, ne sono certo anche alla tua bambina.
Ora, grazie a Dio, con la sua prima Comunione è giunto il momento di fare chiarezza.
Se vivi per conto tuo, puoi confessarti e puoi fare la Santa Comunione. Anzi non aspettare la prima Comunione della bambina.
Vai subito a confessarti e la prima Comunione che farai, la farai per la tua bambina perché possa preparasi bene a questo momento particolarmente grande e ricco di grazia.
Ti ricordo al Signore e ti benedico congiuntamente alla tua carissima figlia.
Padre Angelo