Quesito

Caro Padre Angelo Bellon,
grazie della sua risposta e grazie perché mi ricorderà nella sua preghiera, anch’io farò lo stesso.

1. Già nelle e-mail precedenti le avevo posto domande sulla volontà di Dio però mi è sorto un dubbio: è giusto pensare che non tutte le cose che ci succedano siano secondo la volontà di Dio? Infatti alcuni dicono che tutto ciò che ci succede è secondo la volontà di Dio, ma se fosse così l’uomo non dovrebbe più essere libero e finiremmo tutti in paradiso.
2.volevo chiederle un’altra cosa: ho letto le risposte https://www.amicidomenicani.it/leggi_sacerdote.php?id=564  e  https://www.amicidomenicani.it/leggi_sacerdote.php?id=565
Lei dice: "La stessa cosa va detta per la visione di Santa Faustina. Gli angeli non hanno corpo, e pertanto non possono essere visti. Quando uno dice di aver visto un angelo, si deve intendere che ha visto una creazione fatta da Dio per manifestare un’intenzione divina" e io sono pienamente d’accordo con lei ma sul diario di santa Faustina (come cita chi ha scritto la domanda del link citato sopra) c’è scritto
"IL GIORNO DOPO, VENERDI 13.IX.1935. La sera, mentre ero nella mia cella, vidi un Angelo che era L’esecutore dell’ira di Dio. Aveva una veste chiara ed il volto risplendente; una nuvola sotto i piedi e dalla nuvola uscivano fulmini e lampi che andavano nelle sue mani e dalle sue mani partivano e colpivano la terra. Quando vidi quel segno della collera di Dio che doveva colpire la terra ed in particolare un certo luogo, che per giusti motivi non posso nominare, cominciai a pregare l’Angelo, perché si fermasse per qualche momento ed il mondo avrebbe fatto penitenza. Ma la mia invocazione non ebbe alcun risultato di fronte allo sdegno di Dio.
In quel momento vidi la Santissima Trinità. La grandezza della Sua Maestà mi penetrò nel profondo e non osai ripetere la mia invocazione.
In quello stesso istante sentii che nella mia anima c’era la forza della grazia di Gesù. Quando ebbi la consapevolezza di tale grazia, nello stesso momento venni rapita davanti al Trono di Dio. Oh! quanto è grande il Signore e Dio nostro ed incomprensibile la Sua santità. Non cercherò nemmeno di descrivere tale grandezza, poiché fra non molto Lo vedremo tutti quale Egli è. Cominciai a implorare Dio per il mondo con parole che si udivano interiormente. Mentre pregavo così vidi l’impotenza dell’Angelo che non poté compiere la giusta punizione, che era equamente dovuta per i peccati. Non avevo ancora mai pregato con una tale potenza interiore come allora. Le parole con le quali ho supplicato Dio sono le seguenti: « Eterno Padre, Ti offro il Corpo e il Sangue, l’Anima e la Divinità del Tuo dilettissimo Figlio e Nostro Signore Gesù Cristo, per i peccati nostri e del mondo intero; per la Sua dolorosa Passione, abbi misericordia di noi ».  pag. 127
Io sono perfettamente d’accordo che Dio non mandi punizioni e dalle risposte che lei ha dato ne sono convinto, ma leggendo questo non so come spiegarmelo… è un angelo che è stato incaricato da Dio per punire e non lo dice una persona qualunque ma è una santa che ha avuto una visione e gli è apparso Gesù…come si può spiegare?
Sono molto devoto alla coroncina della divina misericordia e la recito spesso, in attesa della risposta la ricorderò in una coroncina
Damiano


Risposta del sacerdote

Caro Damiano,
1. tutto è volontà di Dio nel senso che anche le permissioni del male rientrano nella sua volontà.
Se Dio non permettesse il male, non si potrebbe neanche compiere.
Di fatto però chi vuole il male non è Dio, ma il peccatore che lo compie.
Dio lo permette soltanto. E lo permette al fine di un bene ancora più grande, che non necessariamente coincide con la salvezza del peccatore, perché questi potrebbe sempre rifiutarla.

2. Circa il secondo punto: quella di Suor Faustina è una visione e pertanto è una costruzione miracolosa voluta da Dio per mostrare quanto poteva succedere.
Tutto il male che stava per piombare sull’umanità non sfuggiva all’onnipotenza divina.
Anzi, Dio permetteva che il male si ribaltasse contro chi l’aveva compiuto.
O anche, se vuoi, che i demoni o l’inferno tutto si scagliassero contro gli uomini.
Ma di fatto erano gli uomini che con i loro peccati aprivano le porte ad ogni devastazione.

3. Nella visione di Santa Faustina gli esecutori di questa devastazione sono angeli, come del resto anche nell’Apocalisse.
Ma questo è per significare che quanto succede rientra nelle permissioni divine perché gli uomini si ravvedano.

4. Questa è la mia spiegazione della visione, che non ha carattere di infallibilità. Ma, mi pare, la più plausibile.

5. Sono contento della tua devozione alla coroncina della divina Misericordia. Lo sono anch’io. La recito tutti i giorni e talvolta anche più d’una volta al giorno.
Ti ringrazio anche di recitarla in attesa della risposta. In tal modo sono certo di ricevere più lumi.

Ti ricordo al Signore e ti benedico.
Padre Angelo