Salve Padre Angelo,
le scrivo per proporle un problema di cui in questi giorni mi è capitato di leggere qualcosa.
Cosa ne pensa degli UFO?
Ho letto che San Pio da Pietralcina … a chi gli chiedeva se gli extraterestri esistessero veramente, ha risposto: “L’onnipotenza di Dio non si limita al solo pianeta Terra. In altri pianeti esistono delle creature e altri esseri che non hanno peccato come noi e che pregano Dio”.
Ho letto anche che fin dagli anni ‘‘50 il Vaticano e Pio XII si sarebbero interessati degli UFO. Il tutto cominciò nel 1954 quando l’allora Vescovo di Los Angeles, James Francis McIntyre, andò dal Papa per riferirgli una cosa della massima importanza…
Ho letto anche che il 13 e 14 Febbraio 2008 si sarebbe tenuta una riunione “informale” alle Nazioni Unite di un gruppo ristretto di persone, tra le quali il Nunzio Apostolico del Vaticano e Osservatore Permanente alle Nazioni Unite, Arcivescovo Celestino Migliore, riguardanti i recenti e crescenti avvistamenti di UFO in varie parti della Terra e sulle azioni e comportamenti comuni da adottare nel caso che queste “presenze” extraterrestri diventassero di dominio pubblico. Il problema è come preparare i popoli a questa realtà, e ad un eventuale incontro con loro, senza farli cadere nel panico o nella superstizione…
La saluto e le auguro una santa notte,
Remo


Risposta del sacerdote

Caro Remo,
1. La Sacra Scrittura non dice nulla di abitanti fuori della terra.
Parla delle creature angeliche, alcune delle quali popolano il cielo (paradiso) e altre l’inferno.
Ma si tratta di essere spirituali, che non hanno nulla da spartire con gli ufo.

2. Sono venuto una volta a contatto con persone che stavano facendo un congresso sugli ufo. Mi sembravano invasati.
Leggevano tutta la Scrittura in funzione degli ufo, soprattutto le rivelazioni di Daniele nell’Antico Testamento. Il resto (che è la realtà essenziale) a loro non interessava.

3. La posizione della Chiesa in merito ad altri abitanti all’infuori dei terrestri è neutra.
Ma è neutra nel senso che non dice niente.
Poiché la Sacra Scrittura non dice nulla in merito, significa che la conoscenza dell’esistenza di questi eventuali abitanti non è necessaria per la nostra salvezza.

4. Pertanto se esiste qualcosa, questo ce lo deve dire la scienza.
Ora la scienza ci dice che le stelle più vicine a noi distano milioni di anni luce (cifre impressionanti). Sicché la luce che ci mandano, potrebbe essere luce di astri che nel frattempo sono ormai spenti.
Qualora gli ufo esistessero, dovrebbero avere milioni e milioni di anni luce di vita, e cioè essere quasi eterni. Non ti sembra un pò troppo?
Inoltre se esistono, se si fanno vedere e se la loro presenza è così forte e sicura, come asseriscono i loro sostenitori, come mai non planano sulla terra, non intessono rapporti con noi?
Si farebbero solo intravedere e poi fuggirebbero!

A parer mio, inseguire gli ufo è come inseguire le chimere.

Ti prometto un ricordo al Signore e ti benedico.
Padre Angelo