Quesito

Caro Padre Angelo,
Mi chiamo … e ho 17 anni. Ho un grande problema: quello di cadere frequentemente nell’impurità della masturbazione! Io vorrei smettere per sempre di praticare questa azione. Cerco di metterci di impegno,  la sera prima di coricarmi prego Dio di smettere, mi sono confessato e cosí tengo duro per alcuni periodi ma alla fine in qualche modo ricado sempre e io ci rimango davvero male perchè mi sento devastato dentro, mi sento sporco! Ho davvero bisogno di un Suo consiglio per uscire da questo incubo una volta per tutte! Intanto La ringrazio in anticipo per la sua risposta.
Tanti saluti!!


Risposta del sacerdote

Carissimo,
1. mi trovo a risponderti l’11 febbraio, festa della Madonna di Lourdes.
Sono convinto che in questa apparizione si possa trovare la risposta anche per il tuo problema.

2. Mi soffermo solo sulla prima apparizione nella quale la Madonna non ha detto neanche una parola. Come del resto farà anche nella seconda.
Non ha parlato con le labbra, ma con i gesti.

3. Teneva in mano la corona del Rosario.
Quando Bernardette ha visto comparire quella persona (non pensava che fosse la Madonna), ha cercato di fare il segno della croce. Non ce l’ha fatta. Non riusciva ad alzare la mano.
Tentò una seconda volta e ugualmente senza successo.
Poi la Madonna stessa si fece il segno della croce. In quel mentre Bernadette sente ritornare la forza e riesce a farsi il segno della croce.

4. In questo fatto sono racchiusi molti significati. Te ne riferisco uno.
Mi pare che questo stia a significare che la preghiera e in questo caso il Rosario vada recitato con i sentimenti della Madonna.
Bisogna lasciarsi raccontare da Lei gli eventi della vita di Gesù che via via vengono menzionati ad ogni decina.
Diversamente non si penetra in questa preghiera.

5. Allora pregando con il Rosario chiama vicino a te la Madonna, interrogala, ascoltala perché ti racconti con le sue parole e con i suoi sentimenti quegli eventi della vita di Gesù.
Ti accorgerai che Lei viene prontamente e ti risponderà subito.
Nello stesso tempo avvertirai un’illuminazione nella mente e una specie di dilatazione nel cuore.
In quel momento ti sentirai purificato e santificato.

5. Dopo aver fatto questo ed essere stato in compagnia del Signore con i sentimenti della Madonna, lo ringrazierai per l’evento che ha compiuto per te e che ti ha dato la gioia di rivivere.
Gli dirai grazie con il cuore di Maria, che chiamerai di nuovo e di continuo accanto a te perché tu possa dire quel grazie come l’ha detto Lei.

6. E poi gli domanderai grazie per la tua vita (tra cui quella della purezza), suggerendo alla Madonna di domandarlo Lei per te.

7. Bernadette ha riferito che mentre lei diceva le preghiere del Rosario la Madonna sgranava la sua corona.
Ciò significa che in questa preghiera bisogna tenere la Madonna di continuo vicino a noi.
Facciamo tutto con lei: la ricostruzione dell’evento, il rendimento di grazie, la richiesta delle grazie da ricevere.

8. A Lourdes la Madonna aveva ai piedi due rose d’oro.
E questo sta a significare che dove la Madonna poggia i suoi piedi tutto rifiorisce e spunta qualcosa di prezioso.
Inoltre dove c’è Lei si allontana il nostro avversario.
Prova ogni giorno a fare così.
Ho l’impressione che far questo valga più di tanti altri esercizi e sforzi di volontà.

9. Potrei dire che questo è il metodo preventivo che ci insegna la Madonna.
È il metodo più facile e più fruttuoso.

10. Ti esorto anche alla confessione frequente e periodica perché diversamente ti verrebbe a mancare la prontezza di chiamare accanto a te la Madonna, la grazia di sentirla vicino e di vivere quel quarto d’ora (quanto dura la recita del Rosario) insieme con lei.

Ti accompagno volentieri con la preghiera soprattutto in questa bella giornata e ti benedico.
Padre Angelo