In onore del santo nome di Maria

Preghiera del beato Giordano di Sassonia

Il beato Giordano di Sassonia, immediato successore di San Domenico nel governo dell’Ordine, «molto devoto della Madonna in quanto la sapeva sollecita per accrescimento e la conservazione dell’Ordine», nel pregarla si serviva abitualmente di una specie di acrostico del suo nome. Dopo l’Ave maris stella, recitava il Magnificat e altri quattro salmi, che con le loro iniziali latine formavano il nome di Maria.
Riportiamo questa forma di preghiera, divenuta poi tradizionale nell’Ordine, anche se traducendo i salmi in italiano non appare più l’acrostico.

   Ave maris stella

Ave, stella del mare, madre gloriosa di Dio, vergine sempre, Maria, porta felice del cielo.
L’Ave del messo celeste reca l’annunzio di Dio, muta la sorte di Eva, dona al mondo la pace.
Spezza i legami agli oppressi, rendi la luce ai ciechi, scaccia da noi ogni male, chiedi per noi ogni bene.
Móstrati Madre per tutti, offri la nostra preghiera, Cristo l’accolga benigno, lui che si è fatto tuo Figlio.
Vergine santa fra tutte, dolce regina del cielo, rendi innocenti i tuoi figli, umili e puri di cuore.
Donaci giorni di pace, veglia sul nostro cammino, fà che vediamo il tuo Figlio, pieni di gioia nel cielo.
Lode all’altissimo Padre, gloria al Cristo Signore, salga allo Spirito Santo l’inno di fede e d’amore. Amen.

   Magnificat   M

L’anima mia magnifica il Signore * e il mio spirito esulta in Dio, mio salvatore,
perché ha guardato l’umiltà della sua serva. * D’ora in poi tutte le generazioni mi chiameranno beata.
Grandi cose ha fatto in me l’Onnipotente * e Santo è il suo nome:
di generazione in generazione la sua misericordia, * si stende su quelli che lo temono.
Ha spiegato la potenza del suo braccio, * ha disperso i superbi nei pensieri del loro cuore;
ha rovesciato i potenti dai troni, * ha innalzato gli umili;
ha ricolmato di beni gli affamati, * ha rimandato i ricchi a mani vuote.
ha soccorso Israele, suo servo, * ricordandosi della sua misericordia,
come aveva promesso ai nostri padri, *ad Abramo e alla sua discendenza, per sempre.
Gloria al Padre e al Figlio * e allo Spirito Santo
Com’era in principio e ora e sempre * nei secoli dei secoli. Amen.

AntifonaGioisci, o Vergine Maria, Tu che hai meritato di portare sulle tue braccia Cristo, creatore del cielo e della terra, Tu che hai dato alla luce il Salvatore del mondo.
Ave Maria…

   Salmo 119  (Ad Dominum)   A

Nella mia angoscia ho gridato al Signore * ed egli mi ha risposto.
Signore libera la mia vita dalle labbra di menzogna * dalla lingua ingannatrice.
Che ti posso dare, come ripagarti * lingua ingannatrice?
Frecce acute di un prode, * con carboni di ginepro.
Me infelice: abito straniero in Mosoch, * dimoro fra le tende di Kedar!
Troppo io ho dimorato * con chi detesta la pace.
Io sono per la pace * ma quando ne parlo, essi vogliono la guerra.
Gloria…

AntifonaO santa Madre del Redentore, porta dei cieli, stella del mare, soccorri il tuo popolo che desidera risorgere. Tu che accogliendo il saluto dell’angelo, nello stupore di tutto il creato, hai generato il tuo Creatore, madre sempre vergine, pietà di noi peccatori.
Ave Maria…

    Salmo 118 (Retribue servo tuo)   R

Sii buono con il tuo servo e avrò vita * custodirò la tua parola.
Aprimi gli occhi * perché io veda le meraviglie della tua legge.
Io sono straniero sulla terra, * non nascondermi i tuoi comandi.
Io mi consumo nel desiderio dei tuoi precetti * in ogni tempo.
Tu minacci gli orgogliosi; * maledetto chi devìa dai tuoi decreti.
Allontana da me ogni vergogna e disprezzo, * perché ho osservato le tue leggi
Siedono i potenti, mi calunniano, * ma il tuo servo medita i tuoi decreti.
Anche i tuoi ordini sono la mia gioia, * miei consiglieri i tuoi precetti.
Gloria.

AntifonaO Vergine Madre, ora che ti trovi al cospetto di Dio, ricórdati di parlare in nostro favore affinché si allontani da noi la sua collera.
Ave Maria…

   Salmo 125 (In convertendo)   I

Quando il Signore ricondusse i prigionieri di Sion, * ci sembrava di sognare.
Allora la nostra bocca si aprì al sorriso, * la nostra lingua si sciolse in canti di gioia.
Allora si diceva tra i popoli: * «Il Signore ha fatto grandi cose per loro».
Grandi cose ha fatto il Signore per noi, * ci ha colmati di gioia.
Riconduci, Signore, i nostri prigionieri, * come i torrenti del Negheb.
Chi semina nelle lacrime * mieterà con giubilo.
Nell’andare, se ne va e piange, * portando la semente da gettare,
ma nel tornare, viene con giubilo, * portando i suoi covoni.
Gloria.

AntifonaInviolata, integra e casta sei, o Maria, fulgida porta del cielo.
O Madre di Cristo bella e carissima,
accogli le pie lodi che eleviamo a te.
Ora i nostri cuori e le nostre labbra devote ti supplicano
che le nostre anime e i nostri corpi siano puri.
Per mezzo delle tue preghiere dolcissime
ci sia concesso il perdono per l’eternità.
O benigna, tu sola senza macchia, o Maria.
Ave Maria…

   Salmo 122 (Ad te levavi)   A

A te levo i miei occhi, * a te che abiti nei cieli.
Ecco, come gli occhi dei servi alla mano dei loro padroni; * come gli occhi della schiava alla mano della sua padrona,
così i nostri occhi sono rivolti al Signore nostro Dio, * finché abbia pietà di noi.
Pietà di noi, Signore, pietà di noi, * già troppo ci hanno colmato di scherni,
noi siamo troppo sazi degli scherni dei gaudenti, * del disprezzo dei superbi.
Gloria.

Antifona: Ave, stella del mattino,
sollievo dei peccatori, regina del mondo.
O Vergine, Tu sola degna di un tal nome,
a prova della tua fortezza,
sii per noi scudo di salvezza
contro le insidie del nemico.
O sposa eletta di Dio,
sii per noi la via sicura verso la gioia eterna.
Ave Maria…

Inno

Maria madre di grazia, Madre di misericordia, proteggici dal nemico e accoglici nell’ora della morte.
Gesù, a te sia gloria, Tu che sei nato dalla Vergine, con il Padre e il Santo Spirito nei secoli in eterno. Amen.

Maria mater gratiae, Mater misericordiae, Tu nos ab hoste protege et hora mortis suscipe.
Iesu, tibi sit gloria, Qui natus es de Virgine, cum Patre et Sancto Spiritu, in sempiterna saecula. Amen.

–  Salve, o Maria, Madre pia.
–  Nobile dimora della Santa Trinità.

Preghiamo.
O Signore, ti compiacesti di dare il nome di Maria alla tua gloriosa Madre, fà che chiunque implori il suo dolce nome, possa sempre beneficiare del suo perpetuo aiuto.
Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli. Amen.

Vai alla barra degli strumenti