Il diavolo agisce solo entro i termini della permissione divina

Il diavolo agisce solo entro i termini della permissione divina

Quesito

salve padre,
sono di nuovo io, volevo la risposta a questa domanda:
leggevo su un sito cattolico di un prete che diceva che satana potrebbe ingannare l’uomo facendo muovere un cadavere per fingere una risurrezione. Io penso che il diavolo potrebbe anche ucciderci tutti se volesse, ma può fare solo quello che Dio gli permette.
Ora la resurrezione è il segno di Giona di cui parla Gesù, quello che ne garantisce in modo supremo la divinità (il padrone della vita). E questo ha fatto dire a san Paolo che se Cristo non fosse risorto vana sarebbe la nostra fede.
Ebbene, io penso che negli ultimi tempi sicuramente il mentitore farà grandi prodigi per confondere anche gli eletti, ma che Dio gli permetta di imitare la resurrezione non so o forse se permesso verrà fatto in modo che come sempre si veda la scimmiottatura di Dio.
Luca


Risposta del sacerdote

Caro Luca,
ti faccio anzitutto i complimenti per la precisione teologica con cui ti stai affinando.
È vero: il diavolo non può fare nulla senza la permissione di Dio.
In Giobbe ha permesso che gli togliesse i figli, i beni, la salute. Non gli ha permesso di togliergli la vita e neanche la moglie, la quale tuttavia, anziché consolarlo, lo tormentava ancora di più.
Non so se verso la fine dei tempi il Signore gli conceda una scimmiottatura della risurrezione. Ma sono convinto che se glielo concederà, darà a tutti la capacità di comprendere che quell’opera non viene da lui, ma dall’avversario.
Come sempre ti ricordo nella preghiera e ti benedico.
Padre Angelo