Quesito

Caro padre Angelo
da sette mesi ho perso mio papà; il dolore è molto forte, tende ad aumentare anziché diminuire con il passare dei mesi.
Mi ritrovo ad pensare a come starà impiegando il tempo e se vive nella luce di Dio.
Ho letto qualche libro sull’aldilà che conforta, di persone che ricevono segni da parte degli angeli (trovare delle penne bianche ad esempio) o messaggi da persone non più su questa terra.. Vedo nelle librerie che assieme a fenomeni di pre morte abbondano questi libri.. Secondo i precetti cristiani si entra nel paganesimo e new age! Queste testimonianze possono essere attendibili nel vero amore o nascondono dei camuffamenti? Cosa ne pensa lei in proposito? Grazie di una sua risposta e preghiera per mio papà .
Alex


Risposta del sacerdote

Caro Alex, 
1. mi dispiace molto per la perdita di tuo papà. Quando muore un congiunto, come il padre o la madre, sembra che qualcosa della nostra vita venga troncata.
Ti sono vicino nel dolore e per questo fin da ora assicuro la mia preghiera per te e anche in suffragio di tuo papà.

2. Nessuno in questo mondo può dirci come si può entrare in comunione con i defunti all’infuori di Dio, perché è l’unico che sa dove sono e in quali condizioni sono.

3. Ora già nell’Antico Testamento Dio ha severamente proibito di consultare maghi o persone del genere che con i loro artifizi superstiziosi dicono che si possono avere dei segni dai morti o entrare in qualche comunione con loro.
La Sacra Scrittura riferisce di Saul che andò dalla pitonessa di Endor perché gli evocasse l’anima di Samuele per poterlo interrogare e sapere come sarebbe finita la battaglia (1 Sam 28,7).
Ora dal momento che i morti non possono fare nulla al di fuori del volere divino e dal momento che Dio aveva proibito di evocarli, Sant’Agostino conclude che chi apparve in fondo alla caverna fu il diavolo e non Samuele.
Il diavolo secondo san Paolo sa travestirsi da angelo di luce (2 Cor 11,14).

4. Pertanto tutte le pratiche che sono contrarie a quello che ci ha detto Dio vanno decisamente evitate, anche perché non è da escludere l’intervento diabolico.

5. Piuttosto prega molto per tuo papà. Va a Messa per lui. Fai la S. Comunione per lui. Fà pellegrinaggi sulla sua tomba andando in cimitero.
Sentirai una forte comunione con lui.
E non è da escludere che Dio, a tuo conforto, ti dia qualche segno, questa volta vero, della sua presenza e della sua vicinanza alla tua vita.

Ti saluto, ti auguro ogni bene e ti benedico.
Padre Angelo

Questo articolo è disponibile in: Italiano