Quesito

caro padre,
piu’ volte ho letto nella Bibbia il termine libro della vita.
San Paolo parla di iscritti nel libro della vita, Mose’ di non cancellarli dal libro della vita.
Vorrei sapere cosa sia?
Grazie


Risposta del sacerdote

Carissimo,
1. l’immagine del libro della vita è tipicamente orientale.
Il libro della vita è il libro in cui, secondo la Bibbia e la letteratura giudaica dell’inizio dell’era cristiana, Dio ha scritto il nome dei viventi (Es 32:32), cioè di quelli che sono stati scelti per avere la vita vera ed eterna.
In questo senso si legge in Es 32,33: “Il Signore disse a Mosè: «Io cancellerò dal mio libro colui che ha peccato contro di me”.
E in Ap 5,1-3: “E vidi nella mano destra di Colui che era assiso sul trono un libro a forma di rotolo, scritto sul lato interno e su quello esterno, sigillato con sette sigilli. Vidi un angelo forte che proclamava a gran voce: «Chi è degno di aprire il libro e scioglierne i sigilli?». Ma nessuno né in cielo, né in terra, né sotto terra era in grado di aprire il libro e di leggerlo” e “E l’Agnello giunse e prese il libro dalla destra di Colui che era seduto sul trono” (Ap 5.7).

2. Quelli che non sono «scritti per sopravvivere» (Is 4,3) nel libro degli abitanti del Regno futuro, sono condannati.
Si legge nell’Apocalisse quando apparve la bestia “l’adorarono tutti gli abitanti della terra, il cui nome non è scritto fin dalla fondazione del mondo nel libro della vita dell’Agnello immolato” (Ap 13,8).
I rabbini ricorrevano spesso all’espressione del libro della vita per indicare quelli che si sarebbero salvati e gli esclusi.

Ti saluto, ti ricordo al Signore e ti benedico.
Padre Angelo