Beata Lucia da Narni

Vergine e terziaria domenicana (1476 – 1544) – memoria facoltativa – 16 novembre

Beata Lucia da NarniLucia Broccadelli di Narni, andò in sposa al conte milanese Pietro d’Alessio; ottenne dal marito l’impegno di non violare la sua verginità e dopo che il suo sposo ebbe indossato l’abito francescano, entrò nell’Ordine Domenicano. Nel 1496, a Viterbo, ricevette le Stimmate, comprovate ripetutamente da medici e teologi. Chiamata a Ferrara come consigliera del Duca, vi fece edificare il monastero di S. Caterina. Dopo la morte il suo corpo fu trasferito a Narni (Terni), nella cui cattedrale è conservato. Clemente XI ne riconobbe il culto nel 1710.

Preghiera

O Dio, che mediante le stigmate hai configurato al tuo figlio la beata Lucia; concedici di vincere con la grazia la seduzione del male, per conseguire la vita eterna. Per Cristo nostro Signore. Amen

Di |2018-11-16T18:10:44+00:0016 novembre 2018|Spiritualità domenicana – Santi domenicani - Beati|