Questo articolo è disponibile anche in: Italiano Inglese Spagnolo

Quesito

Buongiorno
Mi scusi ma ho bisogno di una chiarificazione. Dopo aver cercato in rete, non sono riuscito ancora a capire la differenza tra prudenza ed eubulia. Mi sembrano esattamente uguali. cosa è questa eubulia concretamente?
Grazie.
Francesco


Risposta del sacerdote

Caro Francesco,
1. L’eubulìa, che in italiano si traduce buon consiglio, viene annoverata tra le parti potenziali della prudenza.

2. Le parti potenziali di una virtù cardinale, come è la prudenza, sono virtù che hanno somiglianze con le virtù cardinali, ma non sono una loro sottospecie e tantomeno si identificano con essa.

3. Le virtù cardinali sono quattro: prudenza, giustizia, fortezza, temperanza.
Si dicono cardinali perché tutta quanta la nostra vita gira attorno a qualcuna di esse nel medesimo modo in cui una porta quando viene aperta si muove sui suoi cardini.
Vengono dette anche virtù ausiliarie.

4. Ogni virtù cardinale può comprendere delle virtù che vengono dette parti integrali, parti soggettive e parti potenziali.
Le parti integrali sono quelle virtù che si mettono in esercizio ogni qualvolta si mette in esercizio la virtù cardinale.
Le parti soggettive sono le virtù che i vari soggetti sono chiamati ad esercitare.
Le parti potenziali hanno meccanismi simili alla virtù madre, ma non si identificano con la virtù madre.

5. L’eubulia o buon consiglio è quella buona qualità dell’animo per cui si è disposti a riflettere e a farsi consigliare. 
La bontà del consiglio ha come oggetto la bontà del fine e dei mezzi. 
È una virtù distinta dalla prudenza, sebbene le sia di aiuto, perché suo compito è domandare consiglio (“il consigliarsi”), mentre specifico della prudenza è comandare e guidare l’azione.

6. San Tommaso afferma che “l’atto principale della prudenza è il comandare le azioni deliberate e giudicate in precedenza” (Somma teologica, II-II, 47,8). 
Ciò significa che sarebbe imprudente, e cioè, non saggio, chi non si dirige ad attingere il bene che ha giudicato doveroso per sé o per gli altri.

7. Alcune persone si bloccano al consiglio. 
Consigliarsi è un’ottima cosa, ma poi è necessario prendere delle decisioni.
Alcuni chiedono consigli a tutti, ma non si decidono mai.
Per questo possono mancare di saggezza, di prudenza.
Ecco il motivo per cui l’eubulia o buon consiglio, pur essendo un’ottima cosa, viene considerata parte potenziale della prudenza, vale a dire una virtù che ha delle somiglianze con la prudenza.

Ti auguro ogni bene, ti benedico e ti ricordo nella preghiera.
Padre Angelo