Quesito

Gent.mo Padre
qual è la vera genealogia di Gesù?
1. Il Vangelo secondo Matteo (1,2-16) riporta i seguenti quaranta nomi: Abramo, Isacco, Giacobbe, Giuda, Fares, Esrom, Aram, Aminadàb, Naasòn, Salmon, Booz, Obed, Iesse, Davide, Salomone, Roboamo, Abia, Asaf, Giòsafat, Ioram, Ozia, Ioatàm, Acaz, Ezechia, Manasse, Amos, Giosia, Ieconia, Salatièl, Zorobabele, Abiùd, Eliachìm, Azor, Sadoc, Achim, Eliùd, Eleazar, Mattan, Giacobbe, Giuseppe.
2. Il Vangelo secondo Luca (3,23-38) ne riporta invece settantasei: Adamo, Set, Enos, Cainam, Maleleèl, Iaret, Enoc, Matusalemme, Lamec, Noè, Sem, Arfacsàd, Cainam, Sala, Eber, Falek, Ragàu, Seruc, Nacor, Tare, Abramo, Isacco, Giacobbe, Giuda, Fares, Esrom, Arni, Admin, Aminadàb, Naassòn, Sala, Booz, Obed, Iesse, Davide, Natam, Mattatà, Menna, Melea, Eliachìm, Ionam, Giuseppe, Giuda, Simeone, Levi, Mattat, Iorim, Elièzer, Gesù, Er, Elmadàm, Cosam, Addi, Melchi, Neri, Salatièl, Zorobabele, Resa, Ioanàn, Ioda, Iosec, Semein, Mattatia, Maat, Naggai, Esli, Naum, Amos, Mattatia, Giuseppe, Innai, Melchi, Levi, Mattat, Eli, Giuseppe.
3. Dunque, a quale dar credito?
4. In secondo luogo, dal momento che, in ogni caso, "sua madre Maria […] si trovò incinta per opera dello Spirito Santo" (Mt 1,18; "lo Spirito Santo scenderà su di te e la potenza dell’Altissimo ti coprirà con la sua ombra" leggiamo in Lc 1,35), perché attribuire così tanta importanza alla Genealogia di Gesù e di Giuseppe, dal momento che quest’ultimo non era suo padre ("era figlio, come si riteneva, di Giuseppe" in Lc 3,23).

La ringrazio e Le auguro un buon anno nuovo.
Cordiali saluti
Gabriele

Risposta del sacerdote

Caro Gabriele,
1. È vero che le genealogie riferite da San Matteo e da San Luca sono quasi del tutto differenti. Concordano solo in due nomi: Giuseppe e Zorobabele.
Le spiegazioni date dagli interpreti (esegeti) sono sostanzialmente due e le traggo da un Commentario biblico.

2. La prima: alcuni pensano che Matteo abbia tramandato la genealogia di Giuseppe e che S. Luca invece ci dia la genealogia di Maria.
Secondo questa sentenza Gesù per parte di Giuseppe discenderebbe da Davide per la linea di Salomone, mentre per parte di Maria discenderebbe dallo stesso Davide per la linea secondaria di Natan.
Le ragioni addotte a favore di questa interpretazione non sono da disprezzarsi. S. Luca parla a lungo del concepimento verginale di Gesù in modo da rendere evidente a tutti che Gesù è esclusivamente figlio di Maria.
Nello stesso tempo deve anche mostrare che Gesù è discendente di Davide.
Ora questa discendenza da Davide non poteva essere dimostrata altrimenti se non asserendo che Maria proviene da questa stirpe. Pertanto il sangue di Davide è arrivato a Gesù tramite Maria.
Non bisogna dimenticare che Luca ha scritto il Vangelo per cristiani derivanti dal paganesimo e che quindi si è trovato nella necessità di tramandarci la genealogia di Maria.
Tuttavia questa interpretazione in antico è sostenuta solo da sant’Ilario.

2. La maggior parte degli interpreti sia antichi che moderni ritiene invece che i due Evangelisti riferiscano entrambi la genealogia di Giuseppe e per spiegare le divergenze ricorrono alla legge del levirato, la quale voleva che se un uomo fosse morto senza figli, il suo più prossimo parente doveva sposare la vedova. Il primo figlio che nasceva veniva considerato figlio del fratello defunto, al quale succedeva nei diritti e nell’eredità.
Il fatto che Giuseppe secondo Matteo sia figlio di Giacobbe mentre secondo Luca sia figlio di Eli si giustificherebbe dunque così: Giacobbe ed Eli erano fratelli.
Morto Giacobbe senza lasciar figli, Eli sposò la cognata rimasta vedova e dai due nacque Giuseppe, il quale, benché figlio naturale di Eli, dalla legge (in forza del levirato), veniva considerato figlio di Giacobbe.

3. In altre parole, Matteo ci avrebbe fornito la genealogia ufficiale, mentre Luca quella reale.
Giulio Africano, scrittore che visse tra il 160 e il 240, fu il primo a dare quest’interpretazione, affermando di averla ricevuta dagli stessi parenti di Gesù che ai suoi tempi ancora vivevano.
Questa tesi è sostenuta anche dalla Bibbia di Gerusalemme.

4. Alla tua seconda domanda ho già risposto implicitamente: bisognava che il Cristo fosse figlio di Davide, perché il Messia secondo la promessa fatta da Dio doveva discendere da questo re.
Ed è anche per questo che Luca ci tiene a dire che Gesù nacque a Betlemme nella città di Davide.

Ti saluto, ti auguro ogni bene, ti ricordo al Signore e ti benedico.
Padre Angelo