Libero arbitrio e peccato originale

Quesito

Carissimo Padre Angelo
inserisco questo topic in questa sezione sperando di non fare confusione perchè forse poteva essere inserito anche in quello sul libero arbitrio!

Nel libro “Dio e il Mondo” di papa BenedettoXII, c’è scritto:
“Dio ha creato una libertà effettiva e ci permette anche di scompaginare i suoi piani…. ….. E’ dapprima il peccato di Adamo a sovvertire il progetto di Dio.”

A questo punto mi sono chiesta se il libero arbitrio esiste dal momento della creazione dell’uomo o da dopo il peccato originale.
Ma se non ci fosse fin dall’inizio come si spiegherebbe la scelta di Adamo di seguire il serpente e non l’avvertimento di Dio?
Maria


Risposta del sacerdote

Il libero arbitrio, che per San Tommaso è la stessa cosa che la libertà, è stato donato all’uomo dal momento della sua creazione.
Come ricorda il Concilio Vaticano II, la libertà è il segno altissimo del fatto che l’uomo è stato creato ad immagine di Dio e solo nella libertà si volge al suo Creatore.
È per la libertà che l’uomo è meritevole o demeritevole.
Se il libero arbitrio gli fosse stato dato dopo il peccato originale, questa azione non gli sarebbe imputabile.
Ti saluto e ti benedico.
Padre Angelo