Cosa succede ad un bambino che muore senza aver ricevuto il Battesimo

Cosa succede ad un bambino che muore senza aver ricevuto il Battesimo

Quesito

Caro Padre Angelo,
io so (mi corregga se sbaglio) che con il Battesimo si diventa a tutti gli effetti Figli di Dio.
Ma allora: cosa succede ad un bambino che muore senza aver ricevuto il Battesimo?
Ringraziandola per la sua chiarezza e disponibilità,
Giorgia S.


Risposta del sacerdote

Carissima Giorgia,

1. Il Battesimo è la via ordinaria per nascere come Figli di Dio.
Va detto e ridetto: non si nasce Figli di Dio, ma lo si diventa per grazia e per benevolenza divina.
Dice il Vangelo secondo Giovanni: “A quanti l’hanno accolto ha dato il potere di diventare figli di Dio” (Gv 1,12)

2. Riguardo ai bambini che muoiono prima di arrivare all’uso di ragione senza essere battezzati, la Chiesa, sicura che Dio vuole la salvezza di tutti e che Cristo è morto per tutti, confida nella loro salvezza, ma non sa in che modo possano arrivare a beneficiarne.
Per questo fin dai primi tempi ha avvertito il dovere di battezzare i bambini, specie in pericolo di morte.
Ecco le parole precise del Catechismo della Chiesa Cattolica. “Quanto ai bambini morti senza Battesimo, la Chiesa non può che affidarli alla misericordia di Dio, come appunto fa nel rito dei funerali per loro. Infatti, la grande misericordia di Dio che vuole salvi tutti gli uomini (cf 1Tm 2,4) e la tenerezza di Gesù verso i bambini, che gli ha fatto dire: «Lasciate che i bambini vengano a me e non glielo impedite» (Mc 10,14), ci consentono di sperare che vi sia una via di salvezza per i bambini morti senza Battesimo.
Tanto più pressante è perciò l’invito della Chiesa a non impedire che i bambini vengano a Cristo mediante il dono del santo Battesimo” (CCC 1261).

3. Noi non sappiamo quale sia questa via. Se lo sapessimo, essa diventerebbe una via ordinaria, e come un ottavo sacramento.
Ma sicuramente c’è, e rientra tra le vie straordinarie per le quali Dio chiama alla salvezza tutti (anche quelli che non lo conosco) e in ogni momento.

Ti ringrazio per la domanda, ti saluto, ti prometto un ricordo nella preghiera e ti benedico.
Padre Angelo