dall’articolo “Un Sacerdote risponde” di p. Angelo Bellon OP, dalla rivista “In cammino con San Domenico” n. 1 gennaio-febbraio 2021

1. Il sito amicidomenicani.it è nato per iniziativa di un giovane che per motivi di lavoro ha dovuto trasferirsi in un’altra regione.
Per mantenere i contatti con gli amici con cui condivideva la vita cristiana frequentando la Chiesa dei domenicani ha avuto l’idea di servirsi di internet.
Di qui il titolo del sito che di per sé non tocca l’ordine domenicano, ma i giovani che ai suoi tempi gravitavano attorno alla Chiesa dei domenicani in Alessandria. Inizialmente si trattava di comunicarsi informazioni, saluti, esperienze.
Il web-master però ha avuto anche l’intuizione di mettere una rubrica “il sacerdote risponde”.
Quel sacerdote ero io, che così mi sono trovato in causa senza saperlo.
Poco per volta questa rubrica di fatto e per puro caso è diventata l’asse portante del sito che, iniziato come mezzo di collegamento tra amici, ben presto si è trasformato in uno strumento che permette a moltissimi di approdare da tutte le parti dell’Italia e, sebbene in misura nettamente inferiore, anche del mondo.
Cliccando su google per acquisire qualche informazione molti hanno cominciato a porre le loro domande sugli argomenti più svariati della vita cristiana.

2. Le domande più frequenti dei visitatori sono quelle che toccano l’ambito dell’affettività e la confessione sacramentale.
Ma come emerge dalla suddivisione degli argomenti vanno a toccare in varia misura tutti i temi della teologia dogmatica, della morale, della vita spirituale, della Sacra Scrittura, della pastorale, della vita cristiana e della Chiesa.
Molti approfittano della possibilità di un incontro virtuale per porre quesiti che diversamente per vari motivi rimarrebbero sepolti nel proprio cuore.
A tutti i quesiti viene data una risposta che nella quasi totalità per motivi strettamente personali o di brevità non viene pubblicata.
Ogni giorno viene pubblicata la risposta ad un quesito. Solo nella misura del 2% (e il più delle volte dopo vari mesi di attesa) la risposta viene pubblicata e messa a servizio di tutti.
Sotto questo aspetto internet è un nuovo e provvidenziale mezzo di predicazione che raggiunge tanti, vicini e lontani.

3. Dall’8 settembre 2020 il nostro sito viene tradotto con maggiore o minore cadenza anche in altre lingue: inglese, francese, tedesco, spagnolo e
portoghese.
Finora un’ottantina di volontari si sono offerti per tradurre domande e risposte nella loro lingua.
Sono contenti di mettere le loro energie a servizio del Regno di Dio e di essere in qualche modo apostoli e banditori del Vangelo.
Così “per tutta la terra si diffonde il loro annuncio e ai confini del mondo il loro messaggio” (Sal 19,5). Agli inizi del sito sarebbe stato fantascienza pensarlo.
Il Signore aveva disegni più grandi dei nostri.

Per info e richiedere la rivista visita la pagina Facebook "In cammino con San Domenico" 
oppure scrivi una mail iccsd800@gmail.com 

Questo articolo è disponibile anche in: Italiano