Quesito

Caro Padre Angelo,
quali sono le cose che la Chiesa prende in considerazione per nominare una persona Dottore della Chiesa? Deve essere per forza una persona canonizzata o si può diventare dottori della Chiesa anche senza essere santi?
Un abbraccio nel Signore
Alessandro


Risposta del sacerdote

Caro Alessandro,
1. Dottori della Chiesa sono coloro che con decreto speciale del Papa sono onorati come tali.
Per essere insigniti di questo titolo devono avere tre caratteristiche:
1) la santità di vita, riconosciuta dalla Chiesa mediante la canonizzazione,
2) l’ortodossia nella fede,
3) e soprattutto una scienza eminente nelle cose sacre, testimoniata dai loro scritti.

2. La differenza con i santi Padri sta in questo che per essere Padre della Chiesa è necessario l’antichità (in ogni caso entro il primo millennio).
Inoltre per essere Padre non si richiede un’approvazione ecclesiastica esplicita. Mentre per essere dottore ci vuole il decreto del Papa.
Infine per essere Padre della Chiesa non è necessario che la scienza sia eccezionale, mentre questo è richiesto per i Dottori.

3. La dottrina di un dottore della Chiesa è fatta propria nella sua sostanza dalla Chiesa. E pertanto costituisce una fonte teologica di notevole importanza. Ciò significa che da quella dottrina non ci si può discostare. La Chiesa l’ha riconosciuta pura e propria.

Ti saluto cordialmente, ti ricordo nella preghiera e ti benedico.
Padre Angelo