Beata Benvenuta Boiani

vergine e terziaria domenicana (1255-1292) – 30 ottobre – memoria

Nata a Cividale del Friuli (udine) nel 1255, entrò giovanissima nell’Ordine della Penitenza di San Domenico, proponendosi di imitare il Santo nelle veglie, nelle discipline e nell’orazione.

Costretta da una grave malattia all’immobilità, ottenne da San Domenico la guarigione e si recò in pellegrinaggio di ringraziamento alla tomba del Santo.

Tornata in famiglia, riprese la sua vita austera, confortata da doni celesti.

Morì a trentotto anni nel 1292. Fu sepolta nella chiesa di San Domenico a Cividale del Friuli, ma il suo corpo non venne più ritrovato.
Clemente XIII ne confermò il culto e il titolo di beata il 6 febbraio 1765.

Preghiera

Infondi in noi, o Signore, lo spirito di penitenza, di preghiera e di umiltà; perché imitando la beata Benvenuta amiamo te sopra ogni cosa. Per Cristo nostro Signore. Amen

Di |2018-11-16T17:53:31+00:0030 ottobre 2018|Spiritualità domenicana – Santi domenicani - Beati|