Sei in: Home page => Un sacerdote risponde => Teologia morale => Virtù teologali => Le chiedo il significa di questa nota espressione di Sant'Agostino "ama e fai quello che vuoi"

Un sacerdote risponde

Le chiedo il significa di questa nota espressione di Sant'Agostino "ama e fai quello che vuoi"

Quesito

Buongiorno padre,
per cortesia mi potrebbe spiegare il significato delle frase di S. Agostino: “Ama e fà ciò che vuoi?.
La ringrazio,


Risposta del sacerdote

Carissima,
1. “Dilige et quod vis fac”, ama e fà quello che vuoi.
Sant’Agostino si esprime così nel contesto dell’esposizione della prima lettera di Giovanni.
Questa frase potrebbe essere intesa malamente, nel senso che uno potrebbe fare quello che vuole, anche ciò che è peccato o non è conveniente, con la scusa che ama.
Ma il significato delle parole “fà quello che vuoi” è una conseguenza del Dilige, (ama).

2. Amare nella Prima lettera di San Giovanni, come del resto anche nell’insegnamento del Signore, significa tenere la propria volontà conformata a quella di Dio.
Gesù ha detto: “Chi accoglie i miei comandamenti e li osserva, questi è colui che mi ama” (Gv 14,21).
Non c’è amore per il Signore se non c’è l’osservanza dei suoi comandamenti.

3. E ancora: “Se uno mi ama, osserverà la mia parola” (Gv 14,23).
Gli amici hanno fra di loro un medesimo volere e un medesimo disvolere.
Hanno una comune volontà.
Sono come un’unica anima in due corpi.
Così noi amiamo il Signore solo quando la nostra volontà è conforme alla sua.
Quando siamo suoi amici, è come se fra noi e Gesù ci fosse un’unica anima in due corpi, il nostro e il suo.

4. San Giovanni nella sua prima lettera ribadisce più volte questo concetto: “Da questo sappiamo di averlo conosciuto: se osserviamo i suoi comandamenti. Chi dice: «Lo conosco», e non osserva i suoi comandamenti, è bugiardo e in lui non c'è la verità. Chi invece osserva la sua parola, in lui l'amore di Dio è veramente perfetto. Da questo conosciamo di essere in lui. Chi dice di rimanere in lui, deve anch'egli comportarsi come lui si è comportato” (1 Gv 2,3-6).
Vi è da sottolineare che l’espressione “conoscere” nel Vangelo e negli scritti di San Giovanni è la stessa cosa che amare.
Allora il testo va letto così: “Da questo sappiamo di amarlo: se osserviamo i suoi comandamenti. Chi dice: «Lo amo», e non osserva i suoi comandamenti, è bugiardo e in lui non c'è la verità”.

5. Allora ecco il significato delle parole di Sant’Agostino: Sii conforme alla volontà di Dio, sii sempre aderente ai suoi comandamenti, compi sempre il bene e quello che a lui piace, e poi tutto è a lui gradito, sia che si tratti di piccola cosa, sia che si tratti di grande cosa.
È chiaro dunque che se facciamo qualcosa che gli dispiace, non lo amiamo, le nostre azioni rimangono cattive e non possiamo fare tutto il bene che vogliamo.

Ti auguro di poter vivere sempre conformata alla volontà del Signore, in modo che qualunque azione buona tu faccia gli sia sempre più che gradita.
Ti ricordo al Signore e ti benedico.
Padre Angelo


Pubblicato 27.05.2013

La pagina è stata letta 2490 volte