Sei in: Home page => Un sacerdote risponde => Varie => Generale => La teologia e le sue varie ramificazioni

Un sacerdote risponde

La teologia e le sue varie ramificazioni

      Quesito

      Navigando sul sito della facoltà pontificia di teologia ho notato che ci sono dei corsi di teologia spirituale, teologia dogmatica...e cosi' via, ma quante sono le
      branche di questa materia? e di cosa si occupa in breve ciascuna di esse?
      ( a qualche contenuto ci arrivo, tipo la teologia dogmatica, ma ad esempio quella spirituale?)
      Grazie:)
      Maria
     
      Ulteriore quesito
      Come mia abitudine mi accodo alla domanda di ofeliaa che non ho mai avuto il coraggio di fare. Ma quante ce ne sono e che differenze ci sono?
      Andrea


      Risposta del sacerdote

      Carissimi Maria e Andrea
      Le discipline teologiche principali sono le seguenti:
      - la Sacra Scrittura: introduzione ed esegesi;
      - la Teologia fondamentale, con riferimento anche alle questioni circa l'ecumenismo, le religioni non-cristiane e l'ateismo;
      - la Teologia dogmatica;
      - la Teologia morale e spirituale;
      - la Teologia pastorale;
      - la Liturgia;
      - la Storia della Chiesa, la Patrologia e l'Archeologia;
      - il Diritto Canonico.
     
      La teologia dogmatica tocca diversi trattati, di cui i principali sono:
      - La teologia fondamentale (la rivelazione di Dio e la risposta dell’uomo, natura della teologia, fede e ragione...)
      - Il mistero del Dio uno e trino
      - La creazione
      - Gli angeli
      - L’uomo (la sua natura, la sua creazione, le sue caratteristiche, l’anima razionale e spirituale...)
      - Il mistero di Cristo (natura, persona, conoscenza...)
      - L’opera della salvezza compiuta da Cristo
      - Il ruolo di Maria (Mariologia)
      - La Chiesa (ecclesiologia)
      - I Sacramenti
      - Le realtà escatologiche (escatologia)
     
      Ugualmente la teologia morale comprende al suo interno diversi trattati:
      La morale fondamentale
      La morale speciale: le virtù teologali (fede, speranza e carità) e le virtù morali e cardinali (prudenza, giustizia, fortezza, temperanza)
     
      A sua volta la giustizia si sviluppa anche nel trattato di bioetica e nella trattazione sulla dottrina sociale della Chiesa;
      la temperanza comprende il trattato sulla sessualità e sulla morale matrimoniale.
     
      I modi di impostare la morale speciale sono diversi.
      Il modello da me presentato è di ispirazione tomista (da San Tommaso);
      altri sviluppano la morale speciale attorno ai 2 comandamenti della carità: l’amore di Dio e l’amore del prossimo;
      altri trattano i dieci comandamenti.
      altri infine accostano i vari trattati l’uno all’altro (morale della persona, morale della vita fisica, morale sociale, morale religiosa, morale sessuale, morale della realtà politica ed economica...)
     
      Ecco la risposta nei termini più succinti, carissimi Maria e Andrea. Sarebbe molto bello diffondersi ulteriormente. Ma ne avremo occasione in seguito.
      Vi seguo con la preghiera, vi benedico e vi auguro un buon proseguimento dell’anno nuovo.
      Padre Angelo


Pubblicato 03.01.2006

La pagina è stata letta 3154 volte